The history of FIBS - 1948

The history of FIBS - 1948
31/12/2020
Il primo tentativo di organizzare un’attività legata al baseball in Italia è datato 1946.

Max Ott risponde fondando a Milano la Lega Italiana Baseball (LIB) il 12 marzo 1948.

Con gli altri 4 fondatori (Milesi, Porrati, D’Orio e Donnabella) scrive quella che lui stesso chiama la Magna Charta del baseball italiano. 

Il 27 giugno 1948 allo stadio “Giuriati” di Milano Max Ott organizza la prima partita ufficiale di baseball tra squadre italiane, entrambe milanesi: il Milano e gli Yankees. Ci sono 3.000 spettatori e il Console degli Stati Uniti d’America Deyman lancia la prima palla. 

Sulla “Gazzetta dello Sport” il giornalista Franco Imbastaro scrive: “Alle 16.49 del 27 giugno 1948 è nato il baseball italiano”.

Calligaris degli Yankees realizza il primo fuoricampo della storia dello sport nel Belpaese. Per la cronaca, la partita viene sospesa per oscurità sul 21-21 e portata a termine il 19 luglio con la vittoria di Milano per 28-25. 

Max Ott organizza anche il primo campionato. La prima partita si gioca il 3 ottobre a Bologna nel più assoluto segreto, forse per timore di un fallimento. La “Gazzetta dello Sport” riesce a pubblicare la notizia solo il 9 ottobre. La Libertas Bologna, trascinata dal leggendario Jimmy Strong e dal Capitano Giorgio Ragazzi è la prima squadra Campione d’Italia davanti a 4 club milanesi: Milano, Yankees, Indians e Leo. Nella gara decisiva disputata all’Arena di Milano, Bologna segna 9 punti all’ultima ripresa e batte 17-16 il Milano. A quel torneo partecipa un giovanissimo Gian Carlo Mangini, giornalista e disegnatore destinato a diventare una delle ‘voci’ del baseball italiano

Nel frattempo irrompe sulla scena il Principe Steno Borghese, che il 13 dicembre 1948 dà vita all’Associazione Italiana Baseball (AIB). Appena 2 giorni dopo, LIS e AIB si fondono nella Federazione Italiana Baseball Softball (FIBS). Steno Borghese ne assume la presidenza.

Da subito si inizia a parlare di unificare tutta l’attività, fondendo FIBS e LIB, ipotesi alla quale Max Ott si rivela fermamente contrario, al punto da dimettersi dalla carica di presidente il 31 dicembre.

Bruno Beneck, il quale ne assume le funzioni, per rispetto del gesto di Max Ott rinuncia alla qualifica di Presidente.

Il primo tentativo di organizzare un’attività legata al baseball in Italia è datato 1946.

A quell’epoca però lo sport era già stato introdotto nel nostro Paese da quasi 3 decadi, dopo una prima apparizione sul finire del secolo diciannovesimo.

Il baseball appare infatti per la prima volta in Italia dal 23 al 27 gennaio 1884 a Livorno. Come ci informa la “Gazzetta Livornese”, la città portuale ospita una Disfida fra marinari della fregata americana Lancaster  e i marinari della corvetta Guinnebaug.