Tutti i premiati alla CON-X 2024

Tutti i premiati alla CON-X 2024
28/01/2024
Nella sessione plenaria della CON-X 2024 presso il Palacongressi di Rimini sono stati consegnati i premi del 2023 a classificatori, arbitri e tecnici

Durante la tradizionale plenaria del tardo pomeriggio del sabato, poco prima del discorso del Presidente Federale Andrea Marcon, si è tenuta la consegna dei premi della stagione 2023 conferiti dal Comitato Nazionale Classificatori (CNC), Comitato Nazionale Arbitri (CNA) e Comitato Nazionale Tecnici (CNT).

La prima ad essere premiata è stata Anita Manca, in qualità di miglior classificatrice, che ha ricevuto il premio da Anna Maria Paini, presidentessa del CNC.

È stata poi la volta degli arbitri, con il presidente Gianluca Magnani che ha consegnato i premi a Sabrina Fabrizi (miglior arbitro softball) e Michele De Notta (miglior arbitro baseball). In questa cornice è stato poi conferito un premio alla carriera a Fabrizio Fabrizi, arbitro internazionale che ha partecipato a due edizioni del World Baseball Classic (2017, 2023), un Premier 12 (2015) e un’edizione dei Giochi Olimpici (2020).

Tra i tecnici, premiati dal presidente Fabio Borselli, sono stati consegnati i premi Volfango Valbonesi 2023 a Elisabetta Morresi (softball) e Ennio Paganelli (baseball).

Il premio di miglior tecnico del softball è andato a Maristella Perizzolo, head coach delle Avigliana Rebels e della Nazionale Italiana Under 15, ritirato da Paolo Murgia. Seconda classificata Lorena Cerami, tecnico del Porta Mortara.

Per il baseball è stato invece premiato il manager dei New Black Panthers di Ronchi dei Legionari Alberto Furlani con 96 preferenze, mentre secondo classificato si è piazzato Walter Angioi del Cagliari con 71 voti.

Il riconoscimento per il baseball giocato da ciechi è andato a Marco Corazza, coach dei Roma All Blinds e della Nazionale Italiana che nel 2023 si è laureata campione d’Europa.

TUTTO SULLA CON-X

Nella foto, da sx a dx, Andrea Marcon, Gianluca Magnani, Anna Maria Paini, Fabio Borselli, Alberto Furlani e Marco Corazza (credit PhotoBass)