MLB: Brewers in fuga, Yankees spezzano il dominio Red Sox

MLB: Brewers in fuga, Yankees spezzano il dominio Red Sox
19/07/2021
La MLB riparte dopo la pausa dell'All-Star Game: i Brewers spazzano i Reds e provano a scappare, i New York Yankees vincono due partite contro i Boston Red Sox per la prima volta in questa stagione.

La settimana MLB è stata dominata dal draft e dalla pausa All-Star a Denver con l’emozionante Home Run Derby prima e la sfida tra le stelle di American League e National League poi.

La battaglia dei fuoricampo è stata vinta per la seconda edizione consecutiva dal Mets Peter Alonso, che con 23 fuoricampo ha battuto in finale l’italo-statunitense dei Baltimore Orioles Trey Mancini (22) protagonista di 16 fuoricampo in 89 partite quest’anno. Per arrivare in finale, il giocatore degli O’s ha eliminato Matt Olson e l’idolo di casa Trevor Story (interbase dei Colorado Rockies) mentre Alonso ha fatto fuori prima Salvador Perez, poi Juan Soto, per un fuoricampo, che in precedenza aveva eliminato il giocatore forse più atteso: Shohei Ohtani. Alla superstar dei Los Angeles Angels non sono bastati 28 fuoricampo nel primo turno contro “El Bambino”, che ne ha colpiti 31. Il giocatore giapponese si è riscattato invece nella parata delle stelle risultando il lanciatore vincente dell’incontro grazie ad un attacco che ha segnato quattro punti tra secondo e quinto inning per permettere all’American League di vincere l’All-Star Game per l’ottava volta consecutiva, con il risultato di 5-2. MVP dell’evento è stato Vladimir Guerrero Jr che ha battuto 1-3 con 2 punti battuti a casa grazie ad un solo home run nel terzo inning contro Corbin Burnes. Fuoricampo anche per l’italo-statunitense dei Seattle Mariners Mike Zunino.

Terminata la pausa All-Star si torna in campo con la seconda parte del campionato, che comincia con la sorpresa New York Yankees (48-44), capace di vincere la serie contro i Boston Red Sox (56-38) nonostante un lineup rimaneggiato a causa delle assenze di Aaron Judge e Giovanny Urshela, inseriti in lista Covid-19, aggiunte a quelle di Luke Voit e Miguel Andujar ai quali si è aggiunto sabato anche Tim Locastro, a causa di una rottura al legamento crociato del ginocchio destro in occasione di gara due contro i Red Sox. Dopo aver perso nettamente la prima partita (4-0) per mano di Eduardo Rodriguez e dei fuoricampo di J. D. Martinez e Christian Arroyo, gli Yankees hanno trovato il riscatto prima in una partita dichiarata conclusa nel sesto inning casa pioggia (in cui è successo di tutto) e che ha visto Gerrit Cole comandare sul monte e Gary Sanchez e Gleyber Torres trascinare gli Yankees al successo a suon di fuoricampo, poi in gara due per 9-1 grazie agli ultimi tre del lineup, Odor, LaMarre e Allen, protagonisti di sette valide, due fuoricampo, cinque punti battuti a casa, sette segnati, tre basi su ball e due basi rubate. Gli Yankees hanno così interrotto la serie negativa di quest’anno contro i Red Sox (sette sconfitte consecutive da inizio stagione), i quali invece non se la passano benissimo e non vincono una serie di incontri dal 2-4 luglio contro gli Oakland Athletics. La squadra di Alex Cora è adesso attesa da una serie complicata contro i Toronto Blue Jays (48-42) che invece, trascinati dai fuoricampo di Vladimir Guerrero Jr (31 in 90 partite stagionali) e da due shutout da parte del monte di lancio, hanno spazzato i Texas Rangers (35-58) terzultimi in MLB. Rosicchiano qualcosa i Tampa Bay Rays (55-38), adesso a mezza distanza dai Red Sox, che vincono due complicate partite contro gli Atlanta Braves (45-47), che ottengono un fuoricampo dal nuovo arrivato Joc Pederson, acquistato in settimana dai Chicago Cubs.

Prosegue l’ottimo momento di forma dei Chicago White Sox (56-36), terza miglior squadra in MLB dietro a San Francisco Giants e Los Angeles Dodgers. La formazione di Tony LaRussa perde la prima partita contro gli Houston Astros (56-38) ma si riscatta vincendo le ultime due partite per 10-1 e 4-0 con gli straordinari Tim Anderson, Lucas Giolito e Carlos Rodon. I White Sox hanno blindato in settimana anche il lanciatore veterano Lance Lynn (9-3, 1.99 in 16 partenze) con un contratto da 38 milioni di dollari fino al 2023.

Non hanno approfittato della sconfitta degli Astros gli Oakland Athletics (53-42) che, dopo aver vinto in rimonta gara uno, hanno perso le successive due partite contro i Cleveland Indians (47-43) trascinati da Franmil Reyes in gara due e da Bradley Zimmer e Daniel Johnson in gara tre. La tribù di Francona si mantiene quindi in corsa per la wild card (3.5 partite di distanza proprio dagli A’s) assieme a Blue Jays, Seattle Mariners (50-44, vittoriosi due volte contro i Los Angeles Angels, 46-46) e New York Yankees mentre il Green Collar resta a 3.5 partite dal primo posto occupato dagli Astros.

Compiono un deciso passo in avanti i Milwaukee Brewers (56-39) che spazzano i Cincinnati Reds (48-45) costretti adesso a inseguire con un distacco di 7 partite. Restano indietro Chicago Cubs e St. Louis Cardinals, entrambe con 46 vinte e 47 perse, che vincono le serie rispettivamente contro Arizona Diamondbacks (27-68) e San Francisco Giants (58-34) e da lunedì si affronteranno l’una contro l’altra.

Nonostante la doppia sconfitta contro i Cardinals, i Giants, pronti a riabbracciare Buster Posey, restano comunque aggrappati al primo posto divisionale grazie ad un walk-off HR di Charlie Blackmon dei Colorado Rockies (41-53), che in questo modo evitano lo sweep contro i Dodgers. La situazione in classifica nella NL West potrebbe comunque cambiare questa settimana, che si aprirà proprio con il derby tra Los Angeles Dodgers (58-36) e Giants a Dodger Stadium. Gli arancioni proseguiranno la settimana contro gli Astros mentre i Dodgers avranno un compito più semplice contro gli Arizona Diamondbacks. Non hanno fatto grossi passi in avanti i San Diego Padres di Fernando Tatis Jr che lasciano Washington con due successi contro i Nationals (43-49) perdendo la possibilità dello sweep per un walk-off di Alcides Escobar contro il closer Mark Melancon. La partita di sabato è stata recuperata domenica dopo essere stata interrotta per una sparatoria avvenuta proprio al di fuori di Nationals Park.

I New York Mets (48-42) continuano a guidare la NL East ma vedono il vantaggio diminuire a 2 partite sui Philadelphia Phillies (47-45), che vincono la serie contro i Miami Marlins (40-53) grazie ad un walk-off HR di J. T. Realmuto, mantenendo le 4 partite di vantaggio sugli Atlanta Braves. I newyorchesi hanno evitato lo sweep in extremis, grazie ad un fuoricampo di Michael Conforto nella parte alta del nono inning, dopo aver perso le prime due partite contro i Pittsburgh Pirates (36-57), gara due addirittura dopo aver comandato per 6-0 a metà ottavo inning. I newyorchesi hanno mostrato le unghia nell’ultima partita della serie, vinta in rimonta da uno svantaggio di 6-0 nel primo inning.

Nelle leghe minori continua il percorso di crescita della colonia azzurra: il 19enne lanciatore mancino Samuel Aldegheri, che ha iniziato la stagione in Instructional League con i Florida Complex League Phillies, è stato recentemente promosso dalla organizzazione dei Philadelphia Phillies in A-, dove attualmente gioca con i Clearwater Threshers. Il lanciatore veneto ha cominciato bene la sua stagione: nelle prime tre partite in rookie league ha collezionato un totale di 8.2 riprese lanciate con 2 punti subiti e 14 strikeout contro 3 basi su ball in un totale di 3 partite. Nel suo debutto con i Clearwater Threshers, avvenuto sabato 17 luglio, ha lanciato il nono inning della partita persa per 17-6 contro i Dunedin Blue Jays lanciando una ripresa perfetta con uno strikeout su un totale di 14 lanci.

Leonardo Seminati è stato protagonista, giovedì 16 luglio, del suo 5° fuoricampo stagionale. Nell’ultima partita disputata domenica ha battuto anche il 19esimo e 20esimo punto battuto a casa della stagione. Come Aldegheri, anche il bergamasco gioca in A- ma con i Daytona Tortugas (Cincinnati Reds).

Dopo la promozione in doppio A con i Tennessee Smokies (in cui è protagonista Luis Lugo, 3-3, 4.50), affiliata dei Chicago Cubs, Matteo Bocchi è tornato in A+ dove gioca con i South Bend Cubs. Il lanciatore emiliano è impegnato prevalentemente come partente e nelle ultime sei partite disputate porta avanti una media PGL di 2.61.

Sono iniziate anche le stagioni di Nicolò Pinazzi (Arizona Complex League, Reds), Daniele Di Monte (Florida Complex League, Tigers) e di Ettore Giulianelli (Florida Complex League Cardinals). Pinazzi ha lanciato una sola ripresa (2 strikeout su un totale di 12 lanci) mentre Di Monte è stato utlizzato già in due occasioni (7IP, 2ER, 9K, 3BB). Il romagnolo Giulianelli ha già tre apparizioni da un inning ciascuno con un punto subito e 4 strikeout messi a segno.

CLASSIFICA

STATISTICHE

Luca Giangrande

In Italia la Major League Baseball è trasmessa su Sky ed in questa settimana ci saranno altri 3 appuntamenti, da vivere sui canali di Sky Sport.

Mercoledì 21 luglio ore 18.15 (primo lancio ore 18.20) San Diego Padres @ Atlanta Braves su Sky Sport Action (206) commento in italiano (Freri-Gotta)

Sabato 24 luglio ore 01 (primo lancio ore 01.10) New York Yankees @ Boston Red Sox su Sky Sport Action (206) commento in lingua originale.

Sabato 24 luglio ore 20.15 (primo lancio ore 20.20) Arizona Diamondbacks @ Chicago Cubs su Sky Sport Action (206) commento in italiano (Freri)

Foto: Ryan LaMarre (a sinistra), Greg Allen (al centro) e Brett Gardner (a destra) dei New York Yankees festeggiano la vittoria di domenica contro i Boston Red Sox. Credit: Getty Images