27/03/2024 4 Minuti di lettura

È ora di Opening Day: Mets-Brewers e Phillies-Braves in diretta su Sky Sport

Dopo l'"anticipo" delle Seoul Series, la MLB scatta domani con tutte le squadre in campo. Confermato l'appuntamento in TV su Sky (e in streaming su NOW): giovedì alle 18 sarà la volta di Mets-Brewers, si chiude domenica (19.30) con Phillies-Braves.

Digerito l’antipasto sud-coreano tra San Diego Padres e Los Angeles Dodgers, la MLB si prepara a vivere domani, giovedì 28 marzo, l’appuntamento più atteso della primavera: Opening Day, la giornata nella quale il Paese si ferma per riempire gli stadi della Major League. La giornata che inaugura la stagione vedrà in campo tutte le squadre con undici di quindici partite in una collocazione oraria che strizza l’occhio in particolare al pubblico europeo.

Anche quest’anno, come da contratto, la MLB verrà trasmessa in diretta TV (e in streaming su NOW) sui canali di Sky Sport che dell’Opening Week trasmetterà due partite in diretta: New York Mets contro Milwaukee Brewers giovedì (ore 18), e Philadelphia Phillies contro Atlanta Braves domenica alle 19.30.

Mets-Brewers sarà anche la primissima partita dell’Opening Day 2024, nonché una serie inedita nella prima settimana di stagione. Le due squadre, infatti, appartenenti a due diverse division della National League, non si sono mai affrontate al debutto stagionale, ma possono vantare qualcosa in comune come, ad esempio, David Stearns che dal 2015 al 2023 è stato il primo dirigente dei Brewers e l’architetto di tre vittorie divisionali e cinque apparizioni ai play-off. Ad inizio off-season Stearns è passato ai New York Mets con la missione di sistemare il disastroso 2023. Stearns ha condotto un mercato all’insegna dell’austerità e caratterizzato da un profilo basso, ridisegnando la squadra a suon di firme da una o due stagioni come i lanciatori Luis Severino, Jorge Lopez, Sean Manaea e Shintaro Fujinami, l’esterno italo-statunitense Harrison Bader ed il battitore designato J. D. Martinez, firmato appena la scorsa settimana. Altro punto in comune tra le due squadre è l’avere al timone due manager al debutto. I newyorchesi hanno affidato la clubhouse al venezuelano Carlos Mendoza (44 anni, ex coach degli Yankees), i Brewers hanno individuato in Pat Murphy il sostituto ideale di Craig Counsell, che non ha rinunciato ad una proposta da 40 milioni di dollari in cinque anni arrivata dai Chicago Cubs. Murphy, 64 anni, è stato nelle ultime 8 stagioni bench coach di Counsell proprio ai Brewers ed in verità ha già avuto esperienza come manager in MLB: nel 2015 ha sostituito Andy Greene alla guida dei San Diego Padres per le ultime 96 partite di stagione. Per Murphy si tratta dunque di un debutto da manager a pieno titolo. Il suo è un nome ed un volto noto agli appassionati del baseball europeo, avendo guidato la nazionale del Regno dei Paesi Bassi agli Europei del 1987 (vittoria contro la nostra nazionale) ed a Sydney 2000, in occasione della XXVII edizione dei Giochi Olimpici.

Tra Mets e Brewers sarà sfida tra giocatori che hanno in comune la divisa azzurra: Sal Frelick, reduce dal Classic ’23 con Italia Baseball, dopo aver debuttato in MLB nella passata stagione è atteso dal suo primo Opening Day nella rosa titolare e andrà ad occupare il ruolo di esterno centro ma non è escluso che possa essere provato anche da terza base nel corso della stagione, posizione già assaggiata durante lo Spring Training. Nelle fila dei New York Mets ci saranno Brandon Nimmo (con l’Italia nel Classic ’17), ormai uno dei punti di riferimento, e Adam Ottavino (con l’Italia nel 2009) che a 38 anni è alla sua terza stagione con i Mets ed alla quattordicesima in MLB.

I Mets sperano nella loro buona stella: nelle partite di Opening Day hanno la miglior percentuale di vittorie grazie al record di 41-21 che i metropolitani sperano di migliorare con il mancino José Quintana, che se la vedrà con il ventisettenne Freddy Peralta, per la prima volta in carriera chiamato a partire nella partita inaugurale della stagione. A catturare le attenzioni di molti tuttavia sarà Jackson Chourio, vent’anni, prospetto numero 2 della MLB secondo gli esperti di MLB Pipeline, talento dei Milwaukee Brewers che ha conquistato un posto nella squadra titolare e partirà probabilmente dal primo inning nell’outfield. È il più giovane (20 anni e 17 giorni domani) giocatore in MLB ed il più giovane Brewer a debuttare in Opening Day dal 5 aprile 1974, quando un diciottenne Robin Yount (membro della Hall of Fame dal 1999) debuttò da interbase titolare contro i Boston Red Sox.

Philadelphia PhilliesAtlanta Braves chiuderà l’“Opening Week” di Sky Sport con la sfida tutta mancina tra Ranger Suarez ed il “Condor” Chris Sale, uno dei pochi acquisti di livello dei Braves. Le due squadre, infatti, non hanno cambiato di molto il loro organico: oltre a Sale (arrivato in uno scambio con i Red Sox che hanno ricevuto il giovane e talentuoso interno Vaughn Grissom), i Braves hanno aggiunto l’esterno Jarred Kelenic (dai Mariners) i lanciatori Aaron Bummer (dai White Sox; in cambio di cinque elementi, tra cui l’azzurro Nicky Lopez) e Reynaldo Lopez, e lo slugger Adam Duvall. Tra i nuovi arrivati anche David Fletcher, che inizierà la stagione in triplo A con Gwinnett. I Phillies hanno cambiato ancora meno: persi elementi preziosi come Rhys Hoskins (nuovo prima base dei Brewers), Michael Lorenzen e Craig Kimbrel, i Phillies hanno puntato tutto sul trattenere l’asso Aaron Nola (contratto da sette anni per 172 milioni di dollari), inserendo soltanto Kolby Allard, Spencer Turnbull e l’utility Whit Merrifield.

Il motivo è presto spiegato: sia Phillies che Braves ereditano dalle stagioni precedenti organici di primo livello e perfettamente in grado di competere per i play-off. I Braves, dopo aver vinto il titolo nel 2021, ha vinto un totale di 205 partite di stagione regolare tra 2022 e 2023 ed arriva da sei titoli divisionali consecutivi. I Phillies sono andati vicini all’anello nel 2022, perdendo la World Series in sei partite contro Houston, e nelle ultime due stagioni hanno eliminato i Braves (3-1) alle Division Series. Sky Sport trasmetterà domenica (19.30) la partita che chiuderà la prima serie tra le due rivali e sicuramente ci sarà da divertirsi.

Sono 10 gli azzurri presenti nei roster titolari di Opening Day: oltre ai già citati Sal Frelick, Brandon Nimmo e Adam Ottavino, anche Vinnie Pasquantino (Kansas City Royals), Dominic Fletcher e Nicky Lopez (Chicago White Sox), Anthony Rizzo (New York Yankees), Jordan Romano (Toronto Blue Jays, potrebbe essere inserito in lista infortunati a causa di una infiammazione al gomito), Miles Mastrobuoni (Chicago Cubs) e Andre Pallante (St. Louis Cardinals).

Nelle ultime ore ha trovato sistemazione anche l’ultimo free agent di spessore, Jordan Montgomery, che ha firmato un contratto annuale da 25 milioni di dollari con gli Arizona Diamondbacks. Il lanciatore mancino, ex di Yankees e Cardinals, nella seconda metà della scorsa stagione è stato fondamentale per i Texas Rangers nella cavalcata al titolo poi conquistato proprio contro i Dbacks.

Luca Giangrande

RISULTATI E CALENDARIO

CLASSIFICHE

Nella foto di copertina (Erik McGregor/Lightrocket/Getty Images) una immagine di Citi Field vestito a festa per la prima casalinga del 2023 dei New York Mets.

Leggi di più