Serie A Baseball 2023 - Official Payoff
Tante doppiette nel secondo turno di poule Salvezza
04/06/2023 6 Minuti di lettura

Tante doppiette nel secondo turno di poule Salvezza

Campidonico Torino e Padova spazzano le serie di intergirone, la Spirulina Becagli Grosseto si sblocca a Verona. Quasi solo doppiette nel secondo turno di poule salvezza: soltanto Nettuno 2 e Codogno si dividono la posta in palio

Tre punti nella parte bassa del sesto inning condannano il Padule Baseball, che perde 3-2 la prima partita di intergirone in via Passo Buole a Torino contro il Campidonico di Pier Paolo Illuminati. Decisivi i punti segnati su volata di sacrificio di Maurizio De Maria e singoli di Giulio Meloni e Gabriele Valetti in risposta ai punti toscani del primo e quinto inning con Bryan De Aza. Vincente Marco Pascoli con 4 riprese inviolate da rilievo.

Più netto il risultato di gara due che ha visto i piemontesi fare doppietta con un 10-0 al settimo inning con no-hitter shutout di Eriel Carrillo (una base su ball e 12 strikeout su 7 riprese) e le prestazioni da “multi-hit” di Matteo Pascoli, Tommaso Giarola (3-3 con doppio e due punti battuti a casa), John Peloro, Paolo Barbero e Jacopo Marziale.

Colpo doppio importante per il Sultan Cervignano che difende le mura amiche dal giovane Sala Baganza mettendo a segno una doppietta con i successi per 10-2 in gara uno e 2-1 in gara due. Non c’è storia in gara uno: le tigri friulane cominciano con quattro punti nel primo inning grazie alle valide di José Cirucci, Giacomo Boscarol e Brian Abate (triplo) per poi proseguire segnando due punti nel terzo, quinto e settimo attacco con Boscarol (3-4), Abate (4-4) e Roger Salcedo (3-5) sugli scudi. Per Sala Baganza i punti della bandiera arrivano nel settimo con Andrea Corsini e Emanuele De Martino. Sul monte per i Tigers tandem vincente Davide Bertoldi-Manuel Abreu. Decisamente più equilibrata gara due: ancora protagonista Brian Abate con il primo punto nel primo inning, poi nel sesto Edoardo Romanini (singolo) pareggia contro un dominante Elias Jimenez. Fondamentale il lavoro del rilievo Ramon Perez (3IP, H, 6K) che infonde fiducia all’attacco friulano capace di passare avanti nell’ottavo con il singolo decisivo di Matteo Dalla Silvestra.

Colpo esterno del Codogno Baseball che sabato conquista gara uno con il risultato di 5-1 contro il Nettuno 2. Fondamentali sono state le prestazioni in pedana da parte del partente Francesco Gabbari (5.1IP, 3H, R, 3BB, 7K) e di Brian Severino, che realizza gli ultimi undici out mettendo a referto otto strikeout oltre a battere tre valide in cinque turni. Il Codogno batte meglio (nove valide) e sblocca la partita sin dal primo inning con due punti prodotti dal doppio di Giuseppe Corio. Le valide di Nani, Rasoira, Penaloza e Alberi tra quinto e sesto fanno il resto, con il Nettuno 2 bravo ad evitare lo shutout con Manuel De Angelis nella parte bassa del sesto. Pari e patta in gara due dove il Nettuno 2 trova il primo successo nella poule Salvezza per 8-7 nella parte bassa del decimo inning, sfruttando la regola del tie-break e gli errori della difesa lombarda. Francesco Visalli veste i panni dell’eroe e prima colpisce un fuoricampo da due punti (il suo primo fuoricampo in Serie A) per completare un ottavo inning da quattro segnature che permette al Nettuno 2 di portarsi sul provvisorio 6-2, poi con le basi piene nel decimo inning batte una volata nell’esterno centro profonda a sufficienza per mandare a punto Riccardo Visalli appena dopo il pari su una battuta interna di Manuel De Angelis. La vittoria (la seconda in Serie A) va a Francesco Ricci.

Al Bologna Athletics non bastano tre punti nell’ultimo terzo di gara: sabato a sorridere è la Camec Collecchio che vince 8-6 grazie ad undici battute valide e quattro basi su ball guadagnate ottenendo valide da tutto il lineup ad eccezione di Davide Benetti, comunque produttivo con un punto battuto a casa. Tra i protagonisti Pietro Mantovani (3-4 con un doppio) ed il partente Luis Santana che mette a referto sette strikeout contro una base su ball su sei riprese da due punti guadagnati. I biancoblù di Ettore Finetti soffrono nel finale ma sorridono anche domenica grazie al successo per 5-4 in gara due arrivato a seguito di una ottima partenza di Manolo Reyes (8IP, 6H, 3ER, 2BB, 9K) e dei “2-hit game” di Davide Benetti, Filippo Daddi e Davide Trolli. I due punti nel terzo inning (a cura di Benetti e Daddi), ed i tre nel settimo (prodotti da Trolli e Delmonte con le basi piene) danno al Collecchio un tranquillo 5-1 prima della rimonta bolognese arrestata nel nono inning con una presa dell’esterno destro Delmonte.

Smaltita la delusione per non aver centrato l’obiettivo qualificazione alla poule Scudetto, la Spirulina Becagli Grosseto ritrova sé stessa e fa la voce grossa imponendosi due volte sul campo della Tecnovap Verona. Gara uno termina con un netto 13-0 al sesto inning per differenza punti grazie a tre punti nel terzo attacco, quattro nel quinto ed ai sei della manifesta nel settimo inning. L’attacco maremmano produce un totale di 17 valide con 7 battute da basi extra. Spicca su tutti il 4-4 di Franco Pizzoli. Sul monte insuperabili Federico Cozzolino (6IP, 3H, 3K) e Matteo Carletti. La seconda sfida ha visto un match equilibrato fino a metà partita quando, sul risultato di uno a uno, il Verona è riuscita a portarsi in vantaggio di un punto a fine quinto con valida di Andrea Bonamini per poi subire la rabbiosa reazione maremmana che tra sesto e settimo inning produce vale un totale di sette punti per il definitivo 8-2 protetto da Antonio Noguera e Matteo Carletti.

Le prestazioni in pedana di Enrico Crepaldi (6IP, 4H, BB, 8K) e Giacomo Taschin (3IP, H, BB, 4K), e le dodici valide battute dall’attacco rodigino in gara uno costringono il Longbridge 2000 ad inchinarsi al cospetto dell’Itas Mutua Rovigo, che vince la sfida della domenica mattina per 6-0. Nel successo della formazione veneta le prestazioni da tre valide rispettivamente di Humberto Bravo e Manuel Ascanio. I bolognesi non sfruttano la prestazione da cinque basi totali di Gilberto Borghi, protagonista di un doppio e di un triplo su quattro turni. Sedici valide (4 per Humberto Bravo, 3 a testa per Manuel Ascanio e Enrico Buin) e otto inning di lavoro con 10 strikeout e 4 punti guadagnati da parte di Daury Javier risaltano nella doppietta dell’Itas Mutua Rovigo che fa sua anche gara due con il risultato di 8-4 frutto di quattro punti nei primi tre inning e di tre punti nell’ottavo che di fatto tagliano le gambe al Longbridge, che nella parte alta dello stesso inning aveva provato a rientrare in partita con la terza valida ed il quarto punto battuto a casa di Gilberto Borghi.

Al “Bellè” di Parma Ciemme Oltretorrente fa bottino pieno nel derby parmigiano contro la Farma Crocetta con due larghi successi. La prima sfida termina 12-2 dopo sette inning con l’Oltretorrente brava a sfruttare gli “aiuti” concessi dalla Crocetta: troppi i cinque errori della difesa di casa e le dieci basi su ball concesse dal monte di lancio. L’Oltre si aggiudica anche il computo delle valide (8-7) e ringrazia una buona prova di Simone Carnevale (7IP, 7H, 2ER, 4BB, 6K) e quella nel box di Sebastiano Catellani 2-4 con tre punti battuti a casa ed un fuoricampo nel terzo inning. La partita scappa via definitivamente nel quinto inning quando l’Oltre segna un totale di sette punti. Un altro big inning (questa volta da sei punti nel quarto inning) e le prestazioni del monte di lancio dell’Oltretorrente (il partente Torres protagonista con 13 strikeout su 6 riprese da un punto su due valide) fanno la differenza nel 10-2 di gara due che ha visto grande protagonista Marc Rodriguez, battitore ospite, fermatosi ad un fuoricampo dal cycle. Il fuoricampo è stato invece l’unica cosa che non è mancata alla Farma Crocetta, che ha segnato gli unici due punti della partita su battute lunghe di Lorenzo Gradali nel primo inning e di Federico Dentoni (il terzo in campionato) nel nono inning.

A Reggio Emilia è la Palfinger squadra ospite dell’Ecotherm Brescia. Nella prima partita del turno un paio di errori difensivi fanno la differenza, permettendo alla Palfinger Reggio di vincere per 3-2 con i punti pesanti arrivati nella parte alta del quinto inning per il sorpasso della formazione emiliana contro un Brescia inizialmente avanti 1-2 grazie alle battute di Jaramillo e Arcila. Enrico Zanchi, protagonista di sei riprese lanciate, celebra il primo successo del 2023 mentre Fabio Riccò Panciroli converte la prima salvezza in campionato con una uscita da nove eliminazioni. Più netto il risultato di gara due, che vede a Palfinger Reggio vincere per 8-1, con l’unico punto bresciano arrivato nel nono ed ultimo inning a giochi ormai fatti. Il partente Frank Madan dà spettacolo fornendo garanzie ad un lineup che porta valida da tutti i componenti ad eccezione di Victor Urena. Grande protagonista Saenz con un doppio, un triplo ed un punto battuto a casa nel terzo inning. Il big inning da quattro punti nel settimo chiude definitivamente la partita.

Festival di valide e di punti a Poviglio dove nella partita di domenica mattina il Platform-TMC si è imposto sul Cagliari con il risultato di 11-1 al settimo inning sfruttando quattordici battute valide e otto basi su ball. Fondamentali sono stati i big inning del quarto (cinque punti segnati) e del settimo (sei punti segnati), dove gli emiliani hanno prodotto un totale di tre doppi (Cepparulo, Lettieri, Castillo) e due singoli (Ferrari, Di Turi) per poi chiudere di fatto con un walk-off su scelta difesa scaturita dalla battuta di Giorgio Tamburrini con corridori agli angoli e nessun eliminato. I rossoblu sardi hanno potuto poco contro un Luca Capellano in grande giornata protagonista con 10 strikeout su sette riprese ed un punto subito (doppio di Cuesta) per la seconda vittoria in campionato. La formazione di casa si conferma in una gara due da montagne russe che la formazione emiliana fa sua per 7-4. Pesano come macigni i cinque errori della difesa del Cagliari che nell’ottavo inning, dopo i due punti (pareggio e vantaggio) dell’attacco con fuoricampo di Cuesta e sac fly di Jonathan Rodriguez, ci mette del suo nel big inning da quattro punti della squadra di casa.

Al Settimo non bastano cinque punti nel settimo inning: il Padova Baseball ribatte e conquista gara uno della serie di intergirone vincendo per 11-7 con un totale di tredici valide contro le undici di marca piemontese. Decisivi sei punti nel nono inning dove i patavini sono stati bravi a sfruttare le basi piene e i corridori in posizione punto. Tra i veneti protagonista Riccardo Tuzzi con tre valide, tre punti battuti a casa ed un triplo. Tre punti segnati nella seconda parte di gara permettono al Padova di lasciare Settimo Torinese con due preziosi successi in chiave salvezza, il secondo con il risultato di 3-1. I piemontesi mettono almeno un corridore in base in ognuno dei primi tre inning, segnando proprio nel terzo con volata di sacrificio di Federico Calvo. Poi, Anderson Martinez, partente della formazione veneta, trova il modo giusto con cui affrontare gli avversari e domina per sette riprese. Due bunt nel quinto favoriscono il pari, poi un inning difficile per Yoel Suarez si tramuta nel 2-1 patavino. Il singolo da punto di Riccardo Tuzzi nell'ottavo attacco chiude il punteggio.

PLAY-BY-PLAY E RISULTATI

CLASSIFICHE

Risultati 2^ giornata poule salvezza

Girone H: sabato Sultan Cervignano-Sala Baganza 10-2, 2-1; domenica Platform TMC Poviglio-Cagliari 11-1 (7°), 7-4.

Girone I: sabato Camec Collecchio-Athletics Bologna 8-6, 5-4; Nettuno 2-Codogno 1-5, 8-7 (10°) (giocata domenica)

Girone L: sabato Tecnovap Verona-Spirulina Becagli Grosseto 0-13 (6°), 2-8; domenica Itas Mutua Rovigo-Longbridge 6-0, 8-4.

Girone M: sabato Farma Crocetta-Ciemme Oltretorrente 2-12 (7°), 2-10; domenica Ecotherm Brescia-Palfinger Reggio E. 2-3, 1-8 (a Reggio Emilia)

Intergirone: venerdì Campidonico Torino-Padule 3-2, 10-0 (7°); domenica Settimo-Padova 7-11, 1-3.

Classifiche

Gir. H: Cervignano (3-1), .750; Poviglio e Padova (2-0), 1.000; Cagliari e Sala Baganza (1-3), .250.

Gir I: Collecchio (3-1), .750; Codogno (2-2), .500; Nettuno 2 (1-1), .500; Settimo (1-3) .250; Athletics BO (0-2) .000.

Gir L: Torino (3-0) 1.000; BBC Grosseto (2-1), .667; Rovigo (2-2), .500; Longbridge e Verona (0-2), .000.

Gir M: Oltretorrente (4-0) e Reggio E. (4-0), 1.000; Brescia e Crocetta (1-3) .250; Padule (0-4) .000.

Foto: Luca Capellano (Platform-TMC Poviglio) effettua un lancio di riscaldamento. Credit: PhotoBass.