Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

La Maremma è un territorio senza tempo con un tempo sempre bello, temperature miti anche in inverno, sole spesso, mare e cielo pulitissimi. Lontana da tutto, eppure calda e accogliente come pochi altri luoghi in Italia.

Maremma è impeto, carattere, entusiasmo e determinazione. Una terra schietta e unica, la parte calda della nostra regione. E forse proprio per queste caratteristiche, la Maremma ha sempre prodotto ottimo baseball e softball in Italia.

Non è un caso se il primo torneo delle Accademie Regionali si è tenuto qui. Dopo una edizione spring training nel 2019, che aveva visto in campo le accademie Toscana e Piemonte a Castiglione della Pescaia, dal 23 al 25 febbraio scorso si è tenuto il primo vero torneo-raduno del miglior baseball giovanile d’Italia. Qui, nella terra del bel tempo e del buon gioco, le Accademie di Marche, Piemonte, Veneto, Toscana e Sicilia assieme agli atleti dell’Accademia Nazionale hanno rimesso gli spikes e calcato il campo. Con lo spirito agonistico che hanno inspirato a pieni polmoni, nell’aria sottile e fresca di mare del grossetano.

Il torneo si è svolto su due stadi, intitolati a due atleti che condividevano la passione per il gioco ed il nome di battesimo, il Simone Scarpelli di Grosseto ed il Simone Piani di Castiglione della Pescaia, organizzato impeccabilmente da Michela Passarella, presidente dell’Accademia piemontese, che ha gestito logistica e organizzazione dell’evento con la classe del professionista. Sui due diamanti si sono incontrate le quattro rappresentative create con atleti di età ed accademie diverse, con l’unico obiettivo di testare i progressi dei giovani accademisti e di valutarne le capacità fisico-atletiche e tecniche. I risultati non contano dunque, le quattro rappresentative composte da atleti di provenienza diversa si sono incontrate ognuna in tre incontri, nei tre giorni di torneo. Per giocare a baseball, divertirsi, misurarsi e farsi notare.

I direttori tecnici ed i coach delle Accademie coinvolte hanno osservato con molta attenzione le performances dei giovani convocati. Francesco Aluffi (Marche), Stefano Burato (Veneto), Mauro Mazzotti (Piemonte), Nino Micali (Sicilia), il nostro Marco Mazzieri (Toscana), hanno tutti espresso tanta soddisfazione per la tre giorni del torneo, per l’opportunità di valutare tutti assieme gli accademisti d’Italia: per un evento bello, divertente, formativo, energetico ed entusiasta. Grazie all’impegno di FIBS che ha consentito tutto questo sostenendo interamente la trasferta dei giovani atleti e la permanenza a Grosseto e Castiglione.

“Ho visto un bel livello di preparazione” ci dice John Cortese, coordinatore e coach in residence dell’Accademia Nazionale in una breve intervista telefonica rilasciata questa mattina. “Tanti sembrano fisicamente dei buoni atleti, pur essendo giovani. Tecnicamente, in ogni accademia abbiamo visto diversi ragazzi interessanti, anche per un futuro in Accademia Nazionale e per un buon baseball, più avanti, in Italia. Ragazzi giovani, ma che giocano bene”. Alla domanda sullo stato di forma dei ragazzi dell’accademia nazionale, John ci ha detto: “ho visto abbastanza bene i nostri lanciatori, soprattutto il secondo giorno - nel primo forse hanno accusato un po’ di emozione. È bello che possano finalmente mettere in pratica, in partita, il lavoro che si è fatto durante l’inverno, un po’ come per tutti gli atleti delle varie accademie. Si è molto parlato coi tecnici presenti - c’era una grande concentrazione di tanti tecnici di grande livello - abbiamo scambiato tante idee, sarebbe bello poter lavorare su tante cose in futuro: più giornate, e facendo anche dei clinic - si potrebbe sviluppare molto. È stato bellissimo vedere così tanti giovani di età diverse e di tante lregioni divertirsi giocando per la loro accademia mista con altri, Marco [Mazzieri] ha fatto inserire tutti molto bene equilibrando anche le differenze tecniche legate all’età dei diversi atleti”

Anche Alessandro Cappuccini, maremmano a denominazione d’origine, consigliere federale rappresentante dei tecnici e referente per il programma Accademie, esprime soddisfazione ampia e limpidissima: “La FIBS sta investendo molto in questo progetto. Dopo lo studio approfondito dei nostri colleghi in federazione è stata creata la nuova realtà delle Accademie Regionali come la vediamo oggi, con una struttura piramidale che ha al vertice l’Accademia Nazionale. Lo scopo per le Accademie Regionali è quello di costruire, con programmi articolati su più anni di corso, atleti preparati per poter proseguire nell’Accademia Nazionale. Nel futuro vorremmo proseguire, ampliare e promuovere sempre di più questo modello, ma una cosa è certa: il livello tecnico che abbiamo visto è decisamente cresciuto, gli accademisti hanno dimostrato buone doti e questo ci rende soddisfatti, siamo orgogliosi di aver sostenuto come Federazione l’intero programma e questo evento in particolare”.

Oggi Grosseto e Castiglione sono più silenziose. Gli oltre ottanta atleti accademisti ed ex accademisti che hanno giocato, esultato e fatto divertire il pubblico sui due stadi maremmani sono tornati a casa. Pensiamo, contenti di queste giornate, loro e le famiglie che li supportano.

E il nostro movimento, che cresce molto grazie alle loro voci, non può che esserne orgoglioso. Arrivederci allora.

 

  

   

Marco G Matteoli

 

ringraziamo Giulia Vargellini per la cover di questo articolo ed Emilio Meloni per alcuni scatti della gallery, qui sotto

 

istantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademieistantanee dal torneo delle accademie