Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

E’ iniziata l’attività dell’accademia Piemonte Baseball

La direttrice organizzativa dell’Accademia Piemonte baseball, Michela Passarella, fa il punto della situazione a circa una settimana dall’inizio delle attività che vede coinvolti 14 atleti Piemontesi nella fascia di età che va da gli anni 2001 al 2004.

Passarella ribadisce il concetto che: “il progetto è finalizzato alla formazione di atleti di alto livello e nasce tra la sinergia del presidente del comitato regionale F.I.B.S. Piemonte Mario Pinardi e la Federazione Italiana Baseball e Softball con la coordinazione dell'Accademia Nazionale di Tirrenia la quale ha varato il programma accademico 2017/2018 che si colloca nel quadro del progetto per “l’individuazione e lo sviluppo del talento” avviato dalla F.I.B.S. (Federazione Italiana Baseball Softball) e che intende promuovere, sostenere e stimolare lo sviluppo tecnico, educativo e culturale di giovani talenti nel baseball regionale al fine di sviluppare il patrimonio atletico del Piemonte”.

L’attività, organizzata in sintonia con i programmi dell’Accademia FIBS di Tirrenia, è strutturata con 3 appuntamenti infrasettimanali da 3 ore ciascuno (lunedì, mercoledì e sabato presso la struttura coperta di Passo Buole e l’adiacente centro sportivo Sisport di via Pier Domenico Olivero, 40 per ogni atleta di fascia di età fino al 14 marzo 2018, ed è proprio sulla collaborazione con la Sisport che la direttrice vuole evidenziare le prime buone sensazioni ricevute dagli atleti coinvolti nel progetto e dai responsabili atletici dell’associazione sportiva Torinese ed in particolare dall’istruttore “fitness” della Sisport Gianluca Tancredi che sta curando la preparazione fisica dei giovani accademisti. Tancredi sintetizza il programma stagionale indicando la via che caratterizzerà la stagione atletica invernale “i ragazzi stanno facendo degli esercizi di introduzione alla pesistica, stiamo lavorando con esercizi aerobici calibrando gli stessi all’età dell’atleta con l’obbiettivo di creare un vantaggio muscolare al gioco del baseball ponendo le basi per non creare uno svantaggio articolare”.

Oltre al condizionamento fisico i giovani accademisti hanno un importate planning settimanale/mensile presso il campo e la struttura coperta dello stadio Torinese di via Passo Buole dove la squadra tecnica, capitanata dal responsabile del corso e direttore sportivo Gianmario Costa con il supporto dei coach, Pier Paolo Illuminati, Massimiliano Rosso, Luca Costa e con la coordinazione del consulente tecnico Mauro Mazzotti, sta impostando il lavoro di off-season dedicato ai giovani corsisti.

Il Consigliere Federale Marco Mannucci, promotore da sempre del progetto accademie regionali, che sul tema comunica: “Quella piemontese è stata la prima ed unica accademia regionale aperta dalla FIBS in questi anni, l’abbiamo ideata, difesa e collaudata, ora è pronta per essere clonata anche in altre Regioni. Ciò che progetti come questo permettono” – prosegue Mannucci – “è l’estendere una formazione di alta qualità alle periferie ed ai più giovani, una formazione di alto livello per le giovanili. Ho già fatto il classico “in bocca al lupo” ai corsisti, ma credo che siano maturi e consapevoli dei propri mezzi.

Dello stesso avviso il presidente del Comitato Regionale F.I.B.S., Mario Pinardi, che aggiunge: "Far parte di questo progetto richiede grandi sacrifici, disciplina, ed un efficace organizzazione della propria vita, ma lascerà ad ogni atleta un ricordo indelebile sul piano tecnico e come esperienza di crescita personale, il programma è intenso, i tecnici sono estremamente specializzati e l’entusiasmo è al massimo: ora tocca agli accademisti sfruttare questa occasione che si sono meritati”.