Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Alcuni chiarimenti sul percorso di avvicinamento al World Baseball Classic

In merito all’intervista al manager della Nazionale Marco Mazzieri, pubblicata oggi nella rubrica BaseballNow, tenuta da Mino Prati sul sito Baseball.it, la FIBS, sentito lo stesso Mazzieri, desidera effettuare le puntualizzazioni seguenti.

Per quanto riguarda il lavoro che alcuni atleti stanno svolgendo o andranno a svolgere a Grosseto insieme al tecnico azzurro, è opportuno specificare che si tratta di un’iniziativa spontanea, nata, come già molte volte in passato, nell’ambito di un gruppo di giocatori che desiderano implementare collettivamente, piuttosto che individualmente, con grande entusiasmo e voglia di migliorarsi, il programma di preparazione ufficiale della Squadra Nazionale concordato con l’allenatore.

È un lavoro supplementare al quale si sottopongono volontariamente, in questo caso, per essere pronti al momento della selezione per il Classic, a supporto del quale lo stesso Mazzieri ha dato piena disponibilità e appoggio. Un bellissimo segnale di attaccamento alla maglia azzurra da parte degli atleti e di chi li conduce sul campo, che in questo modo va interpretato.

In riferimento invece ai nomi di giocatori sotto contratto MLB che avrebbero dato la disponibilità a giocare in maglia azzurra citati nell’articolo, va chiarito che si tratta di – leggittime – ipotesi giornalistiche, così come lo sono i post di diversa natura reperibili in rete, compresi quelli ospitati in pagine collegate al sito MLB.com stesso, in quanto al momento non esistono comunicazioni ufficiali al riguardo, che non sono consentite nell’ambito dell’accordo fra le Federazioni interessate e il WBC Inc.

Qualora fosse possibile divulgare ufficialmente queste informazioni, anche prima del 6 febbraio, data limite prevista per la finalizzazione del roster, sarà cura dell’Ufficio Stampa FIBS farlo con la massima celerità e cura possibili.

Marco Landi