Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Colabello: “Col Venezuela giocheremo ogni lancio come fosse decisivo e guarderemo il tabellone solo alla fine”

Gli occhi e i microfoni sono tutti per gli Azzurri, quando Marco Mazzieri, Chris Colabello e John Andreoli entrano nella sala stampa dell’Estadio Charros de Jalisco, qualche minuto dopo la doccia di emozioni del nono inning di Italia-Messico 10 a 9, la partita che ha iniziato il World Baseball Classic 2017 per l’Italia.

Colabello risponde senza esitazioni, quando gli viene chiesto come si trovino in squadra giocatori che non stanno insieme quasi mai: “Molti di noi si conoscono, ci seguiamo, ci sentiamo, possiamo indossare divise diverse, ma abbiamo i comune la grande passione per questa squadra. Penso che ci aiuti un po’ anche il fatto che tutti pensano che non possiamo vincere. Penso che 4 anni fa in Messico nessuno potesse pensare che posso giocare bene. Questa è la ragione per cui abbiamo questa fiducia: giochiamo ogni singolo lancio, dal primo all’ultimo.”

Com’era essere nel dugout, aspettando quell’ultimo inning? “Ovviamente stasera eravamo sotto pressione dell’altra squadra e con quel pubblico, ma sapevamo che dovevamo mettere in campo un paio di turni alla battuta di qualità e qualcosa sarebbe successo” afferma John Andreoli, autore del singolo decisivo.

Sarete la squadra rivelazione, quest’anno?

Risponde Marco Mazzieri: “Beh, per qualche ragione, tutte le volte che l’Italia vince è una grande sorpresa. È stato così negli ultimi 8 anni. Gli unici che non sono sorpresi sono questi ragazzi, perché giocano per vincere. Giocano per vincere ogni singolo lancio. A volte ci riusciamo, a volte no. Ma giochiamo per vincere, e stasera lo abbiamo dimostrato.”

Come sente l’umore della squadra in vista della partita col Venezuela di sabato? “Quando vinci una partita come questa, ti fa sentire bene con te stesso. Ma anche se questa partita non fosse andata com’è andata, penso che abbiamo combattuto duro e che avremo lo stesso atteggiamento affrontando il Venezuela.”

“Giocheremo con tutto quello che abbiamo ogni lancio” ribadisce Chris Colabello “e solo alla fine alzeremo la testa per vedere cosa dice il tabellone.”

da Guadalajara, Messico, Marco Landi

Incantesimo Italia: soffre per nove inning, ma non molla mai e batte il Messico 10-9