Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Alla scoperta dei due accademisti a Mesa: Giulio Monello e Leonardo Seminati

Nella squadra azzurra al lavoro a Mesa (Arizona) in preparazione del World Baseball Classic 2017, il manager Marco Mazzieri ha convocato anche Leonardo Seminati e Giulio Monello, due ragazzi provenienti dall’Accademia Nazionale FIBS di Tirrenia che appartengono alla rosa allargata del team italiano assiem20150717 Giulio Monello, fuoricampo contro Gran Bretagna Nazionale Juniores Baseball Europeo 2015 (MG-Oldmanagency)e a Filippo Crepaldi, Frank DeJiulio, Nick Morreale, Erik Epifano, Mattia Mercuri, Paolino Ambrosino e Stefano Desimoni. Tutti giocatori abili e arruolabili nel caso in cui qualche membro della rosa ufficiale si infortuni all’ultimo momento.

Entrambi componenti dell’Accademia dall’annata 2014/2015, Seminati e Monello hanno già rappresentato la nazionale italiana nelle competizioni internazionali.

Giulio Monello, ricevitore classe 1998, ora in forza a Novara, ha fatto parte della squadra juniores che nel 2015 si aggiudicò il titolo europeo e che l’anno scorso è stata sconfitta dall’Olanda in finale. Per quanto riguarda la sua carriera nei campionati italiani, due anni fa Monello è stato uno dei ricevitori dei Rangers Redipuglia, società in cui è cresciuto dopo aver mosso i suoi primi passi a S. Lorenzo Isontino. L’anno passato ha debuttato in IBL con Novara, dove ha giocato 30 partite, chiudendo una stagione difficile al piatto con 11 valide su 93 turni e 3 punti battuti a casa. Nelle ultime due stagioni, però, Monello ha dimostrato di avere ottime doti difensive. Dietro al piatto, nel corso della stagione scorsa, ha commesso solo due errori in 116 occasioni e ha colto rubando 9 corridori su 19 tentativi.

All’Europeo juniores 2016, con Monello, ha partecipato anche Leonardo Seminati. L’interno classe 1999 ha trascorso le ultime stagioni alla Junior Parma ed è delle ultime ore l’ufficializzaziLeo Seminati ascolta i consigli di Sal Fasano (ML Oldman)one del suo trasferimento al Collecchio per la prossima. Durante il 2016, Seminati ha fatto parte dell’organico di serie B, in cui ha giocato 13 partite, ottenendo una media al piatto di .227 e dell’U21. Il diciottenne di Alzano Lombardo ha iniziato la sua formazione al CUS Brescia per poi trasferirsi alla società veneta di San Martino Buonalbergo che solo pochi giorni fa lo ha ceduto alla squadra parmense dello Junior dopo 3 anni di notevole crescita sportiva e personale. L’interno lombardo, che ha giocato prevalentemente come prima e terza base negli anni scorsi, vanta già varie esperienze oltreoceano. Nel 2014 ha partecipato al Mondiale U15 in Messico, mentre più recentemente, di preciso nel novembre scorso, Seminati ha preso parte al College Showcase, che ha avuto luogo tra l’università di Memphis e Phoenix, assieme ad altri talenti di tutto il mondo, e all’undicesimo Power Showcase Home Run Derby in cui ha rappresentato l’Italia nella categoria degli Underclassmen, ovvero di quegli studenti al terz’ultimo o penultimo anno di studi al liceo.

Per i due accademisti la convocazione è un premio alla motivazione e alla passione mostrata ogni giorno dentro e fuori dal diamante, ma soprattutto il riconoscimento di un importante talento da coltivare.

“Con loro ho lavorato 3 anni in Accademia e li conosco bene” ha dichiarato il manager Mazzieri riguardo la scelta dei 2 accademisti. “Sono i due ragazzi della squadra juniores che a mio avviso meritavano di più e quest’esperienza rappresenta la prosecuzione di un lavoro iniziato da tempo.”

Contributo di Kevin Senatore