Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Asia Winter League: l'Europa chiude il torneo con una sconfitta

Nonostante l'ennesima partita del torneo disputata alla pari degli avversari, la selezione All Star dell'Europa esce purtroppo sconfitta contro la selezione All Star del campionato di Taiwan (CPBL) nell'ultima gara  della prima fase dell'Asia Winter League.

Gli uomini allenati da Gilberto Gerali sono partiti subito forte e sono passati a condurre per 5-0 grazie anche al fuoricampo da 2 punti di Mineo e alla valida da 2 segnature di Deotto. Gli avversari, dopo esser stati imbrigliati dai lanci di un ottimo Ozanich, hanno realizzato il primo punto al sesto inning contro Fabiani. Al settimo Cespedes ha tenuto a zero le stelle della CPBL che, però, nella ripresa successiva, hanno ribaltato il risultato. Schutte ha infatti incassato 2 valide di fila e concesso una base ball prima di essere rilevato da Fracchiolla che non è però riuscito a contenere le mazze avversarie, capaci di passare a condurre per 6-5. Necessario è stato l'ingresso di Andreozzi per porre fine all'attacco avversario. Il pitcher azzurro assieme a Schel ha poi subito un punto nella ripresa seguente per il 7-5, risultato poi definitivo. L'Europa ha infatti tentato la rimonta nell'ultimo assalto ma, con uomini in prima e seconda e zero eliminati, Mineo ha poi battuto in doppio gioco.

L'All Star Europa era scesa in campo con Kemp esterno sinistro, Poma esterno centro, Weijgertse prima base, Mineo battitore designato, Fernandes esterno destro, Deotto catcherChroust terza base, Noguera interbase e Martone in seconda.

"E' l'ennesima partita stregata, la fotografia del nostro torneo, in quanto siamo crollati ancora una volta alla fine'' commenta Andrea D'Auria, General Manager della selezione europea. "Per noi comunque è stata una bella avventura, che è servita molto ai ragazzi e che, visto l'equilibrio registrato in molte partite, ha dimostrato che si tratta di un livello nel quale possiamo assolutamente starci''.

Insieme alla selezione europea che ripartirà verso casa il 21 dicembre, ci sarà anche Filippo Crepaldi, infortunatosi nel corso del torneo e che ha avuto l'autorizzazione dai medici per ritornare in Europa assieme alla squadra.