Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

La Spagna spaventa il Venezuela

Il Venezuela scherza con il fuoco per buona parte della partita con la Spagna e solo nel finale mette l'avversario a distanza di sicurezza, firmando la prima vittoria (11-6) del suo deludente World Baseball Classic.

La Spagna passa a condurre con un primo inning da 3 punti contro Ramon A. Ramirez, cheMiguel Cabrera non basta al Venezuela subisce il fuoricampo da 2 punti di Barbaro Canizares.
Il Venezuela soffre contro il partente spagnolo Castillo, che però alla fine del terzo ha già 62 lanci nel conto. Con la sua uscita, iniziano i guai per Mauro Mazzotti, che per uscire dal quarto attacco venezuelano ha bisogno di 3 lanciatori: Manno e Morlan (che sarà il perdente e non ottiene nemmeno un out) concedono 3 valide a testa e deve entrare anche Ricardo Hernandez.

La Spagna per la verità resta viva. Al quinto con 2 out, il rilievo Alex Torres concede un singolo a Yunesky Sanchez e una base a Canizares. Il Venezuela lo sostituisce subito, ma con il nuovo entrato Wil Ledezma le cose non vanno meglio e il singolo di Salomon Manriquez vale 2 punti e riduce il vantaggio venezuelano al 6-5.

Il Venezuela allunga di nuovo al sesto. Contro Rhiner Cruz un singolo di Miguel Cabrera vale il settimo punto della squadra di Sojo poi, a basi piene, l'altro rilievo Ivan Granados concede una base ball che vale l'8-5.
All'ottavo Antonio Noguera subisce i fuoricampo back to back di Miguel Cabrera e Pablo Sandoval, quindi Jose Cruz viene colpito dal doppio di Martin Prado che vale l'11-5.
Nella prima metà del nono Engel Beltre fissa definitivamente il punteggio sull'11-6 con un altro fuoricampo.

IL TABELLINO     GLI HIGHLIGHTS    LE FOTO