Semifinale più vicina per la Spirulina Becagli, Parmaclima cade a Nettuno

Semifinale più vicina per la Spirulina Becagli, Parmaclima cade a Nettuno
06/08/2022
Nel sabato pomeriggio della seconda giornata di ritorno di poule Scudetto la Spirulina Becagli Grosseto compie un passo avanti verso la qualificazione alla Semifinale Scudetto mentre il Parmaclima perde terreno dal San Marino. Doppietta per la UnipolSai Fortitudo Bologna

Il Parmaclima (2-3 allo “Steno Borghese”) cade contro il Nettuno BC 1945 e rallenta la corsa al primo posto del girone A1, adesso saldo (+2) nelle mani del San Marino, vittorioso 6-5 contro la Camec Collecchio. Compie un passo in avanti verso la certezza della qualificazione alla semifinale la Spirulina Becagli Grosseto, che allo “Jannella” supera per 7-5 il Campidonico Torino. Altro successo per la UnipolSai Fortitudo Bologna, che supera 8-3 l’Hort@ Godo.

Sulla falsariga della partita del venerdì sera Spirulina Becagli Grosseto e Campidonico Torino danno vita ad un’altra partita senza esclusione di colpi. Ad avere la meglio (per 7-5) questa volta sono i biancorossi di Jairo Ramos che si avvicinano sempre più alla qualificazione in semifinale Scudetto. I Grizzlies di Pier Paolo Illuminati sono subito aggressivi contro il partente biancorosso Cozzolino: con due out e corridori in prima e seconda una battuta da due basi di Maurizio De Maria vale il doppio vantaggio piemontese. I maremmani accorciano nella parte bassa, contro il giovane Zingarelli, approfittando di un tiro fuori misura da parte del ricevitore John Peloro. Nel secondo inning altri stravolgimenti: un doppio di Tommaso Giarola manda a casa Paolo Barbero ma al cambio campo i padroni di casa passano in vantaggio segnando tre punti innescati da un errore difensivo con due eliminati e causati anche da tre basi su ball consecutive e da un doppio di Jorge Barcelan. Nel quinto inning, contro il nuovo entrato Gismondi e le basi piene, Francesco Vaglio porta il BBC sul +2 prima della reazione torinese che arriva nel sesto con due punti segnati su battute in scelta difesa di Barbero e Valetti. Il nuovo equilibrio dura, tuttavia, poco: un leadoff doppio di Barcelan e altre tre basi su ball consecutive riportano Grosseto avanti prima del definitivo 7-5 firmato Sgnaolin (sac fly) e protetto da Junior Oberto.

IL TABELLINO

Mattia Mercuri ed il Nettuno 1945 sgambettano il Parmaclima che cade 3-2 allo “Steno Borghese” con un walk-off base su ball registrato nell’ottavo inning dall’interbase nettunese. Gara due è stata protagonista di un godibile duello tra i lanciatori di scuola italiana Federico Pecci (7IP, 6H, 2ER, 3BB, 5K) e Diego Fabiani (6IP, 4H, 2R/1ER, 2BB, 7K) che, aiutati anche dalle rispettive difese, hanno monopolizzato la partita. Succede quasi tutto nel primo inning: un doppio gioco Sellaroli-Mercuri-Liguori (oggi in prima base e secondo in battuta dopo le fatiche di venerdì sera sul monte di lancio) regala al Nettuno due rapidi out prima di una valida di Manuel Joseph e, soprattutto, di un potente giro di mazza di Alberto Mineo (ex di turno) che spedisce il lancio di Pecci oltre le recinzioni dell’esterno destro. Il Parmaclima sembra poter avere quindi il pallino del gioco ma deve ancora fare i conti con le mazze di casa: Sellaroli supera gli interni con una linea nell’esterno centro e, subito dopo un lancio pazzo che permette al corridore di avanzare in seconda, Liguori segue con una battuta che passa nello spazio a sinistra favorendo la corsa a casa di Sellaroli prima di venire eliminato in seconda dalla trappola parmigiana. Con zero in base e due eliminati poi Melvin Novoa produce uno spiovente nella zona dell’interbase che cade appena sulla terra rossa. Sembra possa essere eliminazione sicura, grazie soprattutto al “piccolo trotto” di Novoa, invece l’interbase Joseph sbaglia la misura del tiro per Cesare Astorri permettendo l’arrivo in base del corridore di nazionalità nicaraguense. Il Parmaclima paga a caro prezzo le conseguenze perché sei lanci più tardi Mattia Mercuri gira la mazza nell’esterno sinistro dando l’impressione del fuoricampo: si tratta invece di un doppio che permette il pareggio. Federico Pecci e Diego Fabiani (quest’ultimo non subirà più valide fino alla parte bassa del sesto inning) prendono possesso del match con il Parmaclima che non sfrutta alcune occasioni: nel quarto inning, con le basi piene, Flisi è vittima di uno strikeout; nel quinto, nel settimo e nell’ottavo inning sono invece tre prese al volo di Federico Giordani a fermare l’attacco di Gianguido Poma. Nella parte bassa del settimo, contro il nuovo entrato Mattia Aldegheri, anche il Nettuno prova ad alzare la testa. Sono prove generali per l’ottavo e secondo extrainning: Sellaroli guadagna una base su ball ed arriva in terza su un bunt da due basi di Lars Liguori. Il dugout ospite ordina la base intenzionale a Giordani e la difesa trova un out forzato a casa una battuta di Novoa. Non basta: Aldegheri, da 0-2 su Mercuri, perde il vantaggio nel conto e con il quarto ball il Nettuno fa festa e regala a Paolo Taschini (entrato come pinch-hitter nel settimo inning e poi sul monte nell’ottavo inning) il primo successo stagionale.

IL TABELLINO

Il San Marino prende un vantaggio fondamentale nella corsa al primo posto del girone A1 grazie al sofferto successo per 6-5 sulla Camec Collecchio. Allo “Zinelli” i campioni d’Italia in carica mettono le cose in chiaro sin dall’inizio, sfruttando un “inning no” di Luis Santana per segnare cinque punti sulle battute di Oscar Angulo, Jesus Ustariz (doppio), Dudley Leonora (sac fly) e soprattutto di Ortwin Pieternella, protagonista di un fuoricampo da due punti oltre l’esterno centro. I biancoblù, tuttavia, sono tutt’altro che battuti: al cambio campo, con un out e Mantovani in prima base, Javier Monzon suona la carica con un fuoricampo contro Luca Di Raffaele il quale poco dopo riempie le basi venendo salvato solamente da un doppio gioco 6-4-3 su una battuta di Davide Trolli. Dopo un veloce secondo inning chiuso con due strikeout su Maicol Lori e Pietro Mantovani, le difficoltà continuano nel terzo inning dove un altro fuoricampo da due punti (colpito questa volta da Andrea Pasotto, protagonista di un 3-4 nel box) porta il Collecchio ad un punto di distanza e consiglia Bindi di rimuovere il suo partente con Eduardo Peluso che, dopo aver incassato due valide da Samuele Gamberini e Trolli, traghetta San Marino fino alla fine del quinto, ripresa nella quale si è assistito al terzo fuoricampo di giornata – battuto questa volta da Jesus Ustariz – per il 6-4 che non basta a tranquillizzare i tifosi ospiti. Nel settimo inning il Collecchio torna alla carica mettendo in base i primi due corridori (BB per Mantovani, singolo per Davide Benetti) ma arriva soltanto un punto con una valida di Pasotto. Con un eliminato Bindi rileva Mazzocchi con Gabriele Quattrini che prima mette strikeout Simone Calasso, poi induce Gamberini a battere una volata nel guanto dell'esterno centro sammarinese Luca Pulzetti per l'ultimo out..

IL TABELLINO

Un quarto inning da tre punti fa la differenza nella sfida tra UnipolSai Fortitudo Bologna e Hort@ Godo che i padroni di casa conquistano con il risultato di 8-3 salendo a 23 successi su 26 incontri di poule Scudetto. La squadra di Frignani passa subito al primo attacco segnando due punti con le battute di Kevin Josephina e Renzo Martini (doppio) che trascinano a punto Ricardo Paolini (doppio più avanzamento in terza su errore) e Riccardo Bertossi (colpito). La Effe, tranquillizzata sul monte da Maurizio Andretta, aggiunge il terzo punto (singolo di Paolini) nel secondo inning prima di subire la rimonta romagnola nel terzo a causa di un paio di errori difensivi e delle battute di Digno Evangelista e Marco Servidei. I felsinei, tuttavia, non sbagliano più nulla: nella parte bassa del quarto Julian Dreni colpisce il singolo del 4-3 poi, con le basi piene, Luis Gonzalez allunga sul 6-3 con una battuta che cade nell’esterno sinistro. Alex Bassani subentra ad Andretta per tre riprese quasi perfette (una base su ball) ed il Bologna trova tempo e spazio per segnare gli ultimi due punti, con due eliminati nel sesto inning, grazie alle valide di Alessandro Grimaudo e di Ernesto Liberatore.

IL TABELLINO

CALENDARIO, RISULTATI E LINK AL PLAY-BY-PLAY

CLASSIFICHE

STATISTICHE

Risultati 2^ giornata ritorno – partite pomeriggio

Gir. A1: Nettuno 1945 – Parmaclima 3-2 (8°); Camec Collecchio – San Marino 5-6

Gir. B1: UnipolSai Fortitudo Bologna – Hort@ Godo 8-3; Spirulina Becagli Grosseto – Campidonico Torino 7-5

Classifiche:

Gir. A1: San Marino (21-5), .807; Parmaclima (19-7), .731; Nettuno 1945 (8-18), .308; Camec Col (6-20), .230.

Gir. B1: UnipolSai Bo (23-3), .885; Spirulina Becagli Gr (14-12), .538; Campidonico Tor (10-16), .385; Hort@ Go (3-23), .115.

Così in campo questa sera:

Gir. A1: Nettuno 1945 – Parmaclima (h. 20.30); Camec Collecchio – San Marino (h. 20.30)

Gir. B1: UnipolSai Fortitudo Bologna – Hort@ Godo (h.20); Spirulina Becagli Grosseto – Campidonico Torino (h. 21).

Foto: Riccardo Bertossi (UnipolSai Fortitudo Bologna) scivola sulla seconda base mentre Luca Servidei (Hort@ Godo) salta per fermare un tiro. Samuele Galli (Hort@ Godo) segue l'azione. Credit: PhotoBass.