Panama ospita l'ultimo Qualifier per il World Baseball Classic 2023

Panama ospita l'ultimo Qualifier per il World Baseball Classic 2023
30/09/2022
Dal 30 settembre al 5 ottobre, 6 squadre si giocano gli ultimi due posti per il World Baseball Classic 2023. In campo Panama, Nicaragua, Brasile, Nuova Zelanda, Argentina e Pakistan.

Dal 30 settembre al 5 ottobre sono in palio gli ultimi due biglietti per il World Baseball Classic del prossimo marzo. Nel suggestivo impianto di Panama intitolato a Rod Carew, Panama, Nicaragua, Brasile, Nuova Zelanda, Argentina e Pakistan si affronteranno nel torneo di qualificazione.

Con il format della double elimination visto anche nel Qualifier di Regensburg, il torneo comincerà venerdì 30 settembre alle ore 12 locali (alle 19 in Italia) con Nuova Zelanda-Brasile, seguita da Argentina-Pakistan (alle 19 locali, alle 2 in Italia). Le vincenti affronteranno rispettivamente Nicaragua e Panama. Le partite decisive si giocheranno il 4-5 ottobre.

Il torneo avrà in campo vari professionisti con alcuni di loro che hanno anche calcato i campi di MLB. Panama potrà disporre degli ex-MLB Randall Delgado ed Enrique Burgos sul monte di lancio, poi ci saranno l'esterno Allen Cordoba e gli interni Ruben Tejada e Jonathan Arauz. La nazionale di casa non si qualifica al Classic dal 2009 e nel 2013 sono stati eliminati nella partita decisiva dal Brasile.

Nicaragua è la seconda forza del torneo con l'ex interno dei Royals Cheslor Cuthbert e il pitcher Juan Carlos Ramirez a guidare la truppa centroamericana che presenta anche altri giocatori con carriere in college e in leghe internazionali tra cui Brandon Leyton, Isaac Benard e i due giocatori con trascorsi nettunesi Melvin Novoa ed Edgard Montiel. Nicaragua tenterà di emulare Repubblica Ceca e Gran Bretagna per ottenere la sua prima qualificazione nella storia del Classic.

Come nel 2013, il Brasile parte da outsider e cercherà di far saltare il banco. Non ci saranno nomi come Yan Gomes, Thyago Vieira o Bo Bichette, ma la formazione guidata dall'ex All-Star MLB Steve Finley potrà contare sull'esperienza di Andre Rienzo (brevemente a San Marino quest'anno) e di Paulo Orlando (campione a Kansas City nel 2015). Ci sarà anche Christian Lopez, che ha debuttato con gli Oakland Athletics quest'anno, assieme a molti giocatori con esperienze nel college e/o con origini giapponesi.

Non è mai andata oltre il Qualifier la Nuova Zelanda che è arrivata in un'occasione a giocarsi una partita per l'accesso al Classic, ma sono stati sconfitti da Taiwan. I neozelandesi proveranno a creare problemi alle favorite e potranno contare su alcuni giocatori professionisti: il pitcher Elliot Johnstone (New York Mets) e gli interni Jason Matthews (Chicago White Sox) e Nikau Pouaka-Grego (Philadelphia Phillies). Nel roster anche Daniel Lamb-Hunt, veterano dei Bonn Capitals in Bundesliga.

Prima volta al Qualifier per l'Argentina che arriva al Classic con voglia di sorprendere sin da subito. Assieme a due ex giocatori di college Eric Ma e Lucas Stalman, ci saranno alcuni lanciatori con esperienze fra i pro e alcuni volti conosciuti in Italia come Exequiel Talevi (Parmaclima), i fratelli Federico e Matias Robles (con il primo protagonista a Torino quest'anno) e Agustin Tissera.

Infine chiude la rassegna il Pakistan guidato dal pioniere del movimento Syed Fakhar Ali Shah. Diversamente dall'ultimo qualifier del 2017 giocato a Brooklyn in cui la squadra ha catturato l'attenzione per l'ampio numero di giocatori di cricket "prestato" al baseball, il Pakistan avrà a disposizione quest'anno qualche giocatore di origine pakistana con trascorsi in college statunitensi, come ad esempio Adam Khan (Università British Columbia) e Amir Ashgar (Bethune-Cookman University). Oltre a qualche problema di visto che ha impedito la partenza di alcuni giocatori, non ci sarà l'ex quarterback Gibran Hamdan (2003-09 in NFL) che è risultato positivo al covid.

IL SITO WORLD BASEBALL CLASSIC

I ROSTER

IL RESOCONTO DEL QUALIFIER DI REGENSBURG