Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Amanda Fama ha aperto e chiuso con un fuoricampo la partita con la Spagna (CB/NADOC)

L'Italia doma le Furie Rosse ma con la preoccupazione Piancastelli

Cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia. Nella vittoria per manifesta (7-0) dell’Italia sulla Spagna cambiano le protagoniste ma la palla continua a volare fuori dalla recinzione. Dopo Birocci e Piancastelli al mattino contro Israele, nel pomeriggio è il turno di Fama (2) e Gasparotto firmare fuoricampo e instradare la partita sulla giusta via per il successo che garantisce il primo posto nel girone. Non sono però tutte rose e fiori in casa azzurra: l’Italia perde il capitano Piancastelli nel corso della terza ripresa quando riceve una botta dalla mazza di Morbelli mentre si trova dietro al piatto ed esce poco dopo con il polso sinistro leggermente gonfio che mette a fortissimo rischio la sua presenza nella gara serale contro l’Olanda.

L’Italia chiude la prima fase con un percorso netto, 5 vittorie tutte per manifesta accompagnate da shutout e anche la Spagna può fare ben poco contro le azzurre. Per Ilaria Caccimani una prestazione da 13 strikeout (CB/NADOC)Azzurre che continuano nella loro "gara" interna a suon di fuoricampo. Protagonista questa volta è Amanda Fama che come apre, chiude la sfida alle Furie Rosse: con un fuoricampo. Il primo, alla prima apparizione nel box, è un solo-homer, il secondo da 2 punti, nel corso della sesta ripresa,  permette di raggiungere quota 7 ponendo fine alle ostilità prima del limite. Nel mezzo un homer, anche questo da 2 punti, di Marta Gasparotto nel corso del terzo attacco e gli altri unici 2 punti siglati senza il "soccorso" di un fuoricampo. Ma anche una prestazione sopra le righe di Ilaria Cacciamani che resta in pedana per tutte le 6 riprese concedendo solo un’opportunità alle mazze iberiche, dove viene assistita alla perfezione dalla difesa che chiude un doppio gioco, e lascia al piatto ben 13 avversarie.

L’entusiasmo per un’ottima prima fase lascia però subito il posto alla concentrazione per il secondo turno che parte immediatamente con un impegno molto duro contro le storiche rivali dell’Olanda sul campo 2 di Ostrava alle 20.45. Il resto del calendario della seconda fase vedrà l'Italia impegnata mercoledì 3 luglio alle 14 contro la Francia e alle 20.15 contro la Grecia.

IL TABELLINO

RISULTATI E CLASSIFICHE

LA PHOTOGALLERY DELLA TERZA GIORNATA

LIVE STREAMING

da Fredyk-Mistek (Repubblica Ceca), Fabio Ferrini

Italia avanti di manifesta anche contro Israele e seconda fase conquistata

L'Italia non si ferma davanti né alla pioggia né all'Ucraina

Italia avanti di potenza contro l'Austria

Pioggia di fuoricampo dell'Italia sulla Turchia nell'esordio all'Europeo

Obletter: "Dobbiamo giocare per vincere l'Europeo e mettere pressione alle avversarie in vista della Qualificazione Olimpica"

L'Italia in viaggio verso Ostrava: le 17 azzurre per l'Europeo