Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Una no-hit di Meadows porta l'Olanda in finale. Per l'Italia la semifinale di recupero

L'Olanda si impone di stretta misura sull'Italia (1-0) e si guadagna la finale dell'Europeo relegando le azzurre alla semifinale di recupero contro la Gran Bretagna. In una partita dominata dai lanciatori, sole 3 valide e tutte orange, decide il punto forzato entrato alla quarta ripresa che l'Italia non riesce a recuperare. Molti i meriti della lanciatrice partente olandese Lindsey Meadows che tira una partita quasi perfetta dove le uniche cose che concede all'Italia sono una base ball ed un colpito, dando la sensazione di essere sempre in pieno controllo della situazione.

La sfida tra Italia e Olanda è il grande classico che tutti si aspettavano alla vigilia e non delude le attese sotto nessun punto di vista, tecnico e di spettatori. Il campo comunale di Bollate è gremito in ogni ordine di posto e crea un colpo d'occhio invidiabile.

Per la semifinale Obletter rispolvera Piancastelli dietro al piatto, Brandi in prima e Longhi a copertura della terza, mentre nelle linea degli esterni torna Vigna al centro con Marrone e Buila ai suoi fianchi. La sfida in pedana è tra Greta Cecchetti e Lindsey Meadows, entrambe con la media pgl immacolata e l'azzurra una vittoria in più nel suo score rispetto alla rivale.

Come deciso dal 'coin flip' è l'Olanda la prima ad andare nel box ed è anche la prima a colpire valido con Van Aalst. Un inizio aggressivo che la squadra orange conferma anche nelle riprese seguenti. Alla seconda arriva in base su un errore di presa dell'esterno sinistro azzurro ma poi si deve piegare ad un doppio gioco dell'Italia che vede protagonista Lara Cecchetti. Al terzo inning, complice qualche problema di controllo di Cecchetti, l'Olanda riesce a passare. Tuk batte un singolo a sinistra, mentre Beers tocca verso la terza una palla che Longhi raccoglie ma non riesce ad assistere in tempo in prima. Le basi si riempiono quando Vonk viene colpita. Stessa sorte tocca a Versluis e l'Olanda passa in vantaggio (1-0). Un passaggio a vuoto che rischia di costare molto all'Italia. Invece Cecchetti tira fuori il meglio e lascia al piatto il cuore del line-up olandese con 3 out che rendono minimi i danni di una situazione a dir poco complessa.

L'Italia manca però completamente in attaco dove non trova le misure ai lanci di Meadows che si rende protagonista di 3 riprese perfette. E anche quando al quarto la squadra azzurra riesce a mettere in base corridori, sono più i demeriti della partente orange che colpisce Vigna e regala 4 ball a Piancastelli. Non basta comunque per tentare di riequilibrare la partita perché le mazze azzurre non trovano l'acuto che servirebbe.

A questo punto l'evento che non ti aspetti: al Comunale di Bollate salta l'illuminazione durante il sesto attacco dell'Olanda e l'intero impianto rimane al buio. Si deve quindi aspettare circa 40 minuti prima che le luci si riaccendano e permettano alle squadre di rientrare in campo.

Si riparte ma non  cambia il copione della partita con l'ultimo inning che regala ancora qualche emozione. L'Olanda torna a mettere corridori in base dopo essere Le proteste di Obletter con l'arbitro capo Singer (Grega Valancic)rimasta a secco per 2 riprese, ma lo fa grazie ad una svista degli arbitri che non vedono un tocco della palla con il piede della Van Gurp che toglie la possibilità a Piancastelli di assistere in prima dopo lo strikeout. Per fortuna dell'Italia l'unica conseguenza è allungare l'attacco orange che viene chiuso dall'ottavo strikeout di Cecchetti. Al cambio campo l'Italia non demorde e ci prova dando speranza al pubblico sulle tribune. Piancastelli tocca verso la terza e sfrutta l'errore di Anneveld per giungere salva in prima. Le azzurre rispettano il copione con Longhi che mette a terra il bunt di sacrificio per spingere il capitano in seconda. Un sacrificio che però non basta perché sia Brandi sia Ricchi mettono in gioco la palla ma sono eliminate in diamante da una difesa orange attenta.

Con l'Olanda già in finale, l'Italia è ora attesa dalla semifinale di recupero domani sabato 1 luglio alle 13 contro la Gran Bretagna, vittoriosa al secondo supplementare contro la Repubblica Ceca (4-1).

IL TABELLINO

RISULTATI, CLASSIFICHE E STATISTICHE

LA PHOTOGALLERY DI ITALIA-OLANDA

LA VIDEO INTERVISTA AL COACH FEDERICO PIZZOLINI

da Bollate, Fabio Ferrini

L'Italia suona la nona

Annullata Olanda-Italia. Azzurre qualificate per il prossimo Mondiale

Partenza esplosiva dell'Italia e Repubblica Ceca ko

L'Italia chiude imbattuta la seconda fase dell'Europeo