Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Partenza esplosiva dell'Italia e Repubblica Ceca ko

Sono sufficienti le prime 2 riprese all'Italia per indirizzare e portare a casa la partita contro la Repubblica Ceca (4-1), la prima della terza fase. Una vittoria che regala già alle azzurre la certezza dell'accesso al page system e quindi un posto fra le prime quattro. Quale, dipenderà dall'esito delle prossime 2 sfide che attendono la squadra di Obletter.
Contro la Repubblica Ceca, l'Italia ha un inizio esplosivo, 2 doppi ed un fuoricampo al primo attacco, che fa molto male alla lanciatrice partente avversaria e mette in discesa il prosieguo della sfida per le azzurre. Azzurre che sono poi brave prima ad incrementare e poi gestire il vantaggio acquisito. Qualche brivido arriva solo alla fine perché la squadra ceca nell'ultimo inning si trova con il possibile punto del pareggio nel box, ma Obletter tira fuori dal cilindro (leggi bullpen) Cecchetti che chiude con 3 eliminazioni consecutive e firma la salvezza.

Miglior approccio alla gara non poteva esserci per l'Italia che per la seconda partita della giornata cambia la batteria e si affida a Ilaria Cacciamani in pedana con Elisa Cecchetti dietro al piatto. La Repubblica Ceca parte aggressiva e prova a spaventare le azzurre quando colpisce la seconda valida con Rendlova, di Prokopenkova la prima, e si trova con corridori agli angoli. Cacciamani ne esce però bene ben assistita dalla difesa con Longhi che chiude l'out in prima. Se la Repubblica Ceca spaventa, l'Italia colpisce e lo fa in maniera decisa, di potenza. Per Marsikova il primo attacco azzurro è quasi un incubo. Il leadoff Vigna apre con un doppio a sinistra, dove la sua velocità di gambe ha molti meriti, Gasparotto invece mostra tutta la potenza del suo swing piazzando la palla in mezzo agli esterni. E per l'Italia è già vantaggio (1-0). L'interbase italiano avanza poi sul bunt di sacrificio di Longhi e ringrazia per il lancio pazzo che la porta a casa (2-0). I problemi per Marsikova non finiscono qui perché Brandi incoccia alla perfezione uno dei suoi lanci e firma il solo-homer che vale il 3-0.

All'Italia non basta aver portato sui binari giusti la partita e alla seconda ripresa riprende da dove aveva lasciato in precedenza. Forse con un pizzico di concretezza in meno, perché alla fine 'muore' a basi cariche, ma le azzurre dimostrano una volta di più tutto il potenziale del proprio lineup. Con 2 eliminati, Elisa Cecchetti arriva salva in prima su una battuta toccata ma non trattenuta dalla lanciatrice che il seconda base poi non riesce a trasformare in un out. Vigna prosegue la sua striscia con una valida in anticipo a destra e Gasparotto ripete quanto fatto in precedenza spedendo un altro doppio in campo esterno che porta il Alice Parisi tenta una presa al volo in tuffo (Grega Valancic)quarto punto. La situazione si fa ancora più critica quando Piancastelli viene colpita e tutte le basi sono occupate ma la volata di Longhi al centro termina proprio nel guanto dell'esterno.

La Repubblica Ceca non trova il bandolo della matassa contro Cacciamani almeno nei primi 3 inning. Al quarto invece cancella lo zero dal tabellone con il doppio di Rendlova poi a casa sulla valida in anticipo di Weissova (1-4). Si tratta del primo punto di pgl subito dall'Italia ma anche dell'unico acuto delle mazze ceche. L'Italia dopo non essere riuscita a spingere a punto Brandi dalla terza con un solo eliminato, tira un po' i remi in barca nel box anche se, ad esclusione della sesta ripresa, mette sempre almeno un corridore in base.

Tral'Italia e la vittoria rimane solo il brivido dell'ultimo attacco ceco. Weissova apre con un doppio, terza vaida in altrettanti turni, e Kubicova rivece 4 ball, prima base concessa da Cacciamani. Con il possibile punto del pareggio nel box, Obletter decide di non rischiare e affidarsi a Greta Cecchetti. Una scelta vincente perché il numero 18 azzurro infila 3 eliminati, con 2 strikeout, e firma la salvezza.

Prossimo appuntamento alle 20.45 contro l'Olanda con la diretta streaming su playo.tv.

IL TABELLINO

RISULTATI, CLASSIFICHE E STATISTICHE

LA PHOTOGALLERY DI ITALIA-REPUBBLICA CECA

da Bollate, Fabio Ferrini

L'Italia chiude imbattuta la seconda fase dell'Europeo