Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

L'Italia chiude imbattuta la seconda fase dell'Europeo

Neanche la Gran Bretagna riesce a fermare la corsa dell'Italia che si impone 4-1 nella prima partita delle 3 in programma quest'oggi e conclude al primo posto il proprio girone della seconda fase. Una condizione che farà partire le azzurre da 2 vittorie nel girone della Final Six. Nella sfida con le britanniche l'Italia non mette mai in dubbio il risultato finale, l'attacco parte bene e spinge nei momenti giusti mentre la partente azzurra Greta Cecchetti fornisce la solita prestazione di spessore in cui concede qualcosina alle avversarie ma le domina anche chiudendo con 12 strikeout. Per la prima volta nell'Europeo però l'Italia mostra qualche scricchiolio in difesa commettendo 3 errori: un piccolo passaggio a vuoto rispetto agli standard a cui aveva abituato ma per il quale non paga dazio, se non nel fatto di aver subito il primo punto dell'Europeo.

Inizia contro la Gran Bretagna il secondo tour de force dell'Italia in questo Europeo di softball. La scelta dello staff tecnico cade su Greta Cecchetti come lanciatrice partente in batteria con Erika Piancastelli. Opposta all'azzurra Georgina Corrick.
L'orario mattutino non sembra creare problemi alle ragazze di Obletter che approcciano alla partita nella giusta maniera, aggressive e decise. Così si deve aspettare giusto il tempo di ottenere i primi 3 out della Gran Bretagna per vedere sbloccarsi la gara. Vigna, che cotinua a confermarsi un ottimo leadoff, arriva subito in base con un bunt sul lanciatore, poi Corrick sfida Piacastelli con alcuni lanci veloci e il capitano azzurro la punisce con una 'legnata' contro la recinzione a destra che porta lei e Vigna sui sacchetti di seconda e terza. Tocca quindi a Longhi completare il lavoro spingendo a casa il vantaggio italiano con una volata di sacrificio, sempre a destra (1-0).

La risposta britannica è un singolo di Louie che poi avanza fino in seconda su un bunt di sacrificio, ma è ben lontana da impensierire la difesa azzurra. Difesa che per la prima volta nel torneo non dà la solita sicurezza mostrata nelle uscite precedenti e si complica un po' la vita iniziando da un errore nella terza ripresa che porta di nuovo in zona punto la Gran Bretagna. Indecisione a cui pone rimedio Cecchetti con il terzo strikeout dell'inning.

L'attacco continua invece ad essere una certezza e nella parte bassa del terzo mette in seria difficoltà Corrick e produce punti. Lara Cecchetti e Vigna aprono con 2 singoli in campo esterno, poi dopo l'eliminazione di Marrone, Piancastelli tocca verso il terza base britannico che invece di assistere in prima decide per un'improbabile eliminazione del corridore all'hot corner con il risultato che tutte le basi sono occupate. E' di nuovo Longhi a trovarsi nella condizione di spingere punti a casa ed il numero 14 azzurro non spreca nemmeno questa occasione, aiutata anche da un pizzico di fortuna: tocca una secca Greta Cecchetti esulta dopo uno strikeout (Grega Valancic)linea che rimbalza sul sacchetto di terza e la palla finisce sul prato alle spalle dell'interbase. Per l'Italia sono 2 punti e corridori in seconda e terza. La pressione azzurra continua e dà frutti. Gasparotto viene chiamata allo squeeze che esegue alla perfezione, il lanciatore britannico decide di provare l'out a casa, ma Piancastelli arriva in tuffo con un timing perfetto e tocca il piatto, prima di essere toccata a sua volta, per il 4-0.

La Gran Bretagna dà già l'impressione di essere fuori dalla partita e se ci rimane non è per meriti suoi. Alla quinta ripresa il pinch hitter Wells batte una valida a sinistra, poi non fa altro che approfittare del secondo errore di giornata della difesa azzurra. Brown prova il bunt, Piancastelli raccoglie ed assiste in prima. Il tiro è impreciso, la copertura della prima è leggermente in ritardo, così la palla finisce verso l'esterno che ci mette una piccola indecisione ed ecco che arriva a casa il punto britannico, il primo subito dall'Italia in questo Europeo, dove comunque la media pgl delle lanciatrici azzurre rimane ancorata a 0.00. La Gran Bretagna potrebbe anche provare a fare qualcosa in più, perché si trova con il corridore in terza ed un solo eliminato, ma Cecchetti tira giù la saracinesca ed infila gli strikeout 9 e 10 per chiudere la ripresa.

A questo punto la partita non offre altri spunti, se non il terzo errore di giornata della difesa italiana e altri 2 battitori lasciati al piatto dalla partente azzurra che conclude la gara con 12 strikeout.

La giornata dell'Italia a questo punto prosegue con le partite della terza fase, quella del girone a 6. Le azzurre inizieranno con la partita delle 14.00 che le vedrà opposte alla Repubblica Ceca e poi chiuderanno con la gara delle 20.45 contro la storica rivale Olanda.

La partita serale dell'Italia, e più in generale tutte le gare che si disputeranno sul campo principale di Bollate da qui alla fine dell'Europeo, sarà visibile in diretta streaming gratuito su playo.tv

IL TABELLINO

RISULTATI, CLASSIFICHE E STATISTICHE

LA PHOTOGALLERY DI ITALIA-GRAN BRETAGNA

L'INTERVISTA VIDEO A GRETA CECCHETTI

da Bollate, Fabio Ferrini