Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Grande Italia, Grecia ko

L'Europeo entra nella sua fase decisiva, dove si sfidano le migliori otto squadre, ma l'Italia continua la sua marcia da imbattuta e archivia l'insidiosa Grecia con una shutout (2-0). Non è tutto facile come nelle prime uscite, perché l'avversario dimostra di non trovarsi a questo punto per caso, ma le azzurre sfoderano una prestazione praticamente perfetta. Perfetta in difesa dove non sbagliano una giocata, perfetta anche in attacco, perché colpiscono al momento giusto contro una lanciatrice ostica, perfetta in pedana dove Greta Cecchetti domina sulle mazze avversarie, va in doppia cifra negli strikeout (10) e accarezza l'idea del perfect game per 5 riprese. Tra le migliori però c'è anche la rookie Laura Vigna che chiude questa importante sfida con 4 valide in altrettanti turni, dimostrando di valere il ruolo di leadoff, che aggiungendosi alle prestazioni della mattina e del pomeriggio la vedono concludere la giornata con uno straordinario 11 su 12 nel box.

Per la prima partita della seconda fase, l'ultima del tour de force della giornata che ne prevedeva 3, l'Italia presenta qualche cambiamento rispetto al pomeriggio con Marrone esterno destro ed Elisa Cecchetti esterno sinistro, Lara Cecchetti in seconda e Ambra Collina nel ruolo di DP. Dopo la partita d'esordio contro la Spagna torna in pedana Greta Cecchetti.
Che il livello tecnico sia cambiato si capisce fin dalle prime battute della gara e lo testimoniano le prime tre riprese in cui il punteggio non si sblocca da quello iniziale. La lanciatrice ellenica inizia in salita perché il leadoff azzurro Vigna piazza una valida sopra il sacchetto di seconda proprio in apertura, ma trova subito il suo equilibrio grazie anche all'aiuto della difesa. Con l'esterno centro italiano in seconda su rubata e con 2 out, Longhi tocca duro e profondo a sinistra dove l'esterno greco Iliopoulus, dopo una buona corsa all'indietro, riesce a cogliere al volo la palla cadendo e toglie così la possibilità all'Italia di passare subito in vantaggio. Sale il livello tecnicno e sale anche il livello della prestazione di Greta Cecchetti che archivia con 3 out e via le prime 3 riprese, con 5 strikeout, e non permette mai alle mazze elleniche di uscire dal diamante.

La maggiore intraprendenza e aggressività dell'Italia, che anche al terzo aveva messo in base corridori, viene premiata nella quarta ripresa e, come la legge di questo gioco vuole, i punti arrivano con 2 out. Brandi ha la pazienza e l'occhio per incassare 4 ball, poi arriva il secco singolo a sinistra di Collina che Per Laura Vigna una partita da 4 su 4 nel box (Grega Valancic)tiene vivo l'attacco azzurro. Va nel box Gasparotto la cui battuta non viene trattenuta dal prima base greco che tocca la palla e mette fuori tempo tutta la difesa permettendo a Brandi di correre comodamente a casa (1-0). L'Italia continua il suo gioco di pressione e con corridori agli angoli prova lo squeeze su cui però la Grecia difende bene chiudendo l'inning senza ulteriori danni.

La squadra di Obletter aumenta i giri e il nove ellenico evidenzia qualche altra crepa. A mettere pressione è sempre il leadoff azzurro Vigna che per la terza volta nella serata ottiene una valida. E di nuovo la svolta avviene con 2 eliminati sul tabellone. Piancastelli tocca duro a sinistra, l'esterno greco prova il miracolo ma la palla cade per il doppio che spinge a casa il secondo punto azzurro (2-0).

Il tutto mentre Cecchetti continua il suo show in pedana e porta a 5 le riprese perfette. A 'rovinare' il sogno del perfect game della numero 18 azzurra è una smanicata alla sesta ripresa di Lysikatos che va a cadere nella terra di nessuno dietro alla pedana ma troppo corta per l'interbase. Non rimane l'unica valida della Grecia perché anche Turner trova un singolo in campo esterno, ma la pericolosità dell'avversaria dell'Italia si esaurisce qui. E alla fine la lanciatrice azzurra chiude la partita come l'aveva cominciata, con uno strikeout, il decimo della serata.

IL TABELLINO

RISULTATI, CLASSIFICHE E STATISTICHE

LA PHOTOGALLERY DI GRECIA-ITALIA

LA VIEDOINTERVISTA AL MANAGER ENRICO OBLETTER

LA VIDEOINTERVISTA A GRETA CECCHETTI

da Bollate, Fabio Ferrini

Europeo softball: chiusa la prima fase, il calendario del prosieguo

Italia, girone chiuso a punteggio pieno e ora la Grecia

Italia avanti ancora con un successo prima del limite