Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

L'Italia chiude la preparazione vincendo l'All Star Game

In una serata di festa e di fronte ad una buona cornice di pubblico, l'Italia si impone 3-0 sull'All Star Team nell'ultimo impegno ufficiale prima dell'Europeo. Per le azzurre un ottimo test di fronte ad una squadra di alto livello, "molto forte" come l'ha definita alla fine il manager azzurro Enrico Obletter, soddisfatto di quanto le sue ragazze hanno mostrato in questa serata di Bollate: "E' stata una bella partita, un bello spettacolo dove le nostre lanciatrici sono state bravissime tenendo a freno delle mazze molto importanti e anche il nostro attacco ha fatto dei bei giochi. Siamo stati in partita sempre con la concentrazione e la voglia giuste che dovremmo avere per tutta la settimana".

Per l'All Star Game l'Italia schiera Piancastelli dietro al piatto, Brandi in prima, Lara Cecchetti in seconda, Longhi in terza e Gasparotto all'interbase, con la linea degli esterni formata, da sinistra a destra, da Parisi, Vigna e Buila e Ricchi DP. Come lanciatrice partente lo staff tecnico azzurro sceglie Alice Nicolini. Giulio Brusa, manager della All Star, risponde con Fumagalli ricevitore, Karla in prima, Alicart in seconda, Filler all'hot corner e Gano all'interbase, Chiesa, Soldi e Moreland agli esterni con Ibarra designed player. A lanciare la padrona di casa Sarah Pauley.

L'All Star Team parte meglio e mette corridori in base nelle prime 2 riprese, in cui le azzurre fanno vedere comunque una difesa solida e sempre molto attenta, ma è l'Italia a trovare la chiave di volta giusta a cavallo di terzo e quarto inning quando, dopo aver sofferto i lanci di Pauley, si sblocca con una valida a sinistra di Longhi che dà il là al vantaggio della squadra di Obletter. Arrivata in seconda sul contestuale errore dell'esterno All Star, Longhi lascia il posto a correre a Marrone Le due squadre in posa con gli sponsor di Assipromo e il Presidente Marcon (2f Oldmanagency)e l'Italia con 2 giocate corte perfette si prende il vantaggio: prima il bunt di Parisi spinge la compagna in terza, poi un altro bunt, leggermente spinto, di Lara Cecchetti scavalca il prima base avversario e per le azzurre è 1-0. Se il vantaggio è figlio del gioco corto e aggressivo, gli altri 2 punti dell'Italia nella ripresa successiva sono il frutto della potenza del line-up italiano. Piancastelli tocca valido a sinistra poi arriva il doppio di Gasparotto (2-0) a cui fa seguito, con un intervallo di 2 out, un altro doppio, questa volta di Longhi che si guadagna così, complice anche la terza valida personale della serata al sesto, il premio di MVP della serata. Il tutto mentre le lanciatrici azzurre, Cacciamani, Comar e Greta Cecchetti concedono nel resto della partita una base ed una valida all'attacco All Star.

La formazione schierata in campo dall'Italia: Vigna 8 (1/3), Buila 9 (1/4), Piancastelli 2 (1/3), Gasparotto 6 (1/3), Ricchi DP (0/3), Brandi 3 (0/3, Bertossi pr), Longhi 5 (3/3, Marrone pr), Parisi 7 (0/2), Cecchetti L. 4 (1/3).

LA PHOTOGALLERY DELL'ASG ISL 2017

da Bollate Fabio Ferrini