Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Alice Parisi eliminata in trappola in terza da Shelby Pendley (Andrea Cantini -Oldmanagency)

Italia sconfitta al tie-break in gara 3 delle Italian Pro Series

USSSAPride vincenti 2-0 nella seconda partita parmigiana della serie, al termine di una sfida avvincente e ben giocata, nella quale per le azzurre rimane il rammarico di non aver saputo approfittare di un triplo con zero out. Peccato, perché è stata veramente una bella Italia, forse un po’ ingenua in alcune situazioni oppure troppo irruente, ma comunque molto competitiva.

Le Pride non possono utilizzare la stella Andrea Duran, infortunatasi alla caviglia destra nel corso di gara 2 e scendono in campo con Hallie Wilson esterno centro, Courtney Ceo esterno sinistro, Shelby  Pendley interbase, Amanda Kamekona seconda base, GiOnna Di Salvatore prima base, Lauren Chamberlain esterno destro, Brigette Del Ponte terza base, Laura Zirgenhirt catcher e in pedana di lancio Hannah Rogers, che ha portato a termine una shut-out complete game.

Marina Centrone che, come nelle prime 2 gare ha avuto disposizione un gruppo allargato grazie alla presenza di alcune atlete delle formazioni della zona, ha cambiato nuovamente il line-up: Sara Avanzi (La Loggia) ricevitore, Lara Cecchetti (Bollate) seconda base, Eva Trevisan (Bologna) interbase, Giulia Longhi (Bussolengo) terza base, Beatrice Ricchi (La Loggia) esterno sinistro, Priscilla Brandi (Bologna) prima base, Alice Parisi (Bollate) esterno centro, Melany Sheldon (Caronno) dp, Lara Buila (Bollate) esterno destro e in pedana di lancio Greta Cecchetti (Bollate).

Cecchetti e Rogers cominciano la partita in modo simile: mettendo in base il lead-off; Cecchetti concede un singolo al centro, Rogers una base ball e poi un singolo della solita Trevisan, ma nonostante l’avanzamento su terza e seconda le azzurre non riescono a muovere il tabellino. È comunque un problema, quello di non produrre punti, anche delle Pride, che non riescono più a toccare i lanci della Cecchetti. Al terzo inning tocca a Serena Boniardi salire in pedana: per la giovane bollatese del Bussolengo qualche ball di troppo, ma la difesa è concentrata e le Pride continuano a rimanere a zero, anche quando con prima e seconda occupate, provano una doppia rubata, ma l’assistenza di Avanzi per Longhi, chiude la ripresa.

La partita continua sui binari di un equilibrio molto sottile. La sensazione che si percepisce è che possa essere una singola giocata a cambiare l’ordine della cose. Ci prova prima l’Italia, nella parte bassa del quinto inning: un bel triplo a destra, con palla che cade sulla linea di foul e si apre verso la recinzione, mettendo fuori causa l’intervento dell’esterno, di Alice Parisi da lead-off fa ben sperare, ma l’inning si chiude ancora a zero; sulla battuta in diamante di Lara Buila, infatti, Parisi si fa cogliere in trappola tra terza e casa.

Anche le Pride vanificano un arrivo in terza da lead-off di Shelby Pendley: duro legno a destra che, con errore difensivo, si trasforma appunto in una corsa fino in terza; l’interbase della pro americane non avanza più: Mara Papucci riesce a far battere 2 pop-fly a Kamekona e Di Salvatore, una rimbalzante in diamante a Chamberlain e si continua in parità. Si continua così fino al tie-break.

Nell’ottavo inning con Wilson in seconda, Courtney Ceo mette a terra il bunt che fa avanzare il corridore in terza; dopo una rimbalzante sull’interbase di Pendley, Amanda Kamekona batte un lungo triplo a destra che consente alle Pride di segnare il primo punto. Il secondo arriva sul singolo (una radente che esce dal diamante) di GiOnna Di Salvatore.

L’Italia, al contrario, pur spostando Lara Buila in terza, non riesce a produrre punti e così la terza gara della serie va in archivio con la seconda sconfitta (2-0), ma le azzurre, che alla fine del match si sono concesse (così come le Pride) ai tanti appassionati per foto, selfie e autografi, escono dal campo a testa alta, consce del fatto di aver combattuto ad armi pari contro una squadra di alto livello.

IL TABELLINO

Il quarto e ultimo appuntamento della serie si gioca di a Bussolengo, giovedì 5 maggio alle ore 19.00.

da Parma, Michele Gallerani

20160503 italia softball e usssapride giovanni padovani -oldmanagency
20160503 italia softball e usssapride giovanni padovani -oldmanagency
20160503 andy williamson usssapride giovanni padovani -oldmanagency
20160503 andy williamson usssapride giovanni padovani -oldmanagency
20160503 elisa grifagno segna il punto 1-0 italia softball vs pride giovanni padovani -oldmanagency
20160503 elisa grifagno segna il punto 1-0 italia softball vs pride giovanni padovani -oldmanagency
20160503 priscilla brandi italia softball bunt di sacrificio giovanni padovani -oldmanagency
20160503 priscilla brandi italia softball bunt di sacrificio giovanni padovani -oldmanagency
20160503 giulia longhi italia softball out in seconda shelby pendley usssapridegiovanni padovani -oldmanagency
20160503 giulia longhi italia softball out in seconda shelby pendley usssapridegiovanni padovani -oldmanagency
20160503 lara cecchetti italia softball giovanni padovani -oldmanagency
20160503 lara cecchetti italia softball giovanni padovani -oldmanagency
20160503 mara papucci italia softball giovanni padovani -oldmanagency
20160503 mara papucci italia softball giovanni padovani -oldmanagency
20160503 shelby pendley usssapride giovanni padovani -oldmanagency
20160503 shelby pendley usssapride giovanni padovani -oldmanagency
20160504 alice ronchetti italia softball andrea cantini -oldmanagency
20160504 alice ronchetti italia softball andrea cantini -oldmanagency
20160504 courtney ceo usssapride andrea cantini -oldmanagency
20160504 courtney ceo usssapride andrea cantini -oldmanagency
20160504 giulia longhi italia softballl andrea cantini -oldmanagency
20160504 giulia longhi italia softballl andrea cantini -oldmanagency
20160504 hannah rogers usssapride andrea cantini -oldmanagency
20160504 hannah rogers usssapride andrea cantini -oldmanagency
20160504 alice parisi italia softballl batte triplo andrea cantini -oldmanagency
20160504 alice parisi italia softballl batte triplo andrea cantini -oldmanagency
20160504 alice parisi italia softballl triplo andrea cantini -oldmanagency
20160504 alice parisi italia softballl triplo andrea cantini -oldmanagency
20160504 alice parisi italia softballl eliminata in trappola andrea cantini -oldmanagency
20160504 alice parisi italia softballl eliminata in trappola andrea cantini -oldmanagency
20160504 shelby pendley usssapride andrea cantini -oldmanagency
20160504 shelby pendley usssapride andrea cantini -oldmanagency
20160504 lara cecchetti italia softball elimina wilson usssapride andrea cantini -oldmanagency
20160504 lara cecchetti italia softball elimina wilson usssapride andrea cantini -oldmanagency
20160504 marina centrone italia softball andrea cantini -oldmanagency
20160504 marina centrone italia softball andrea cantini -oldmanagency
20160504 serena boniardi italia softballl andrea cantini - oldmanagency
20160504 serena boniardi italia softballl andrea cantini - oldmanagency
20160504 usssapride festa vittoria andrea cantini -oldmanagency
20160504 usssapride festa vittoria andrea cantini -oldmanagency

Italia e Florida Pride ricevute in Comune a Parma

Italian Pro Series: in gara 2 tra Italia e Florida Pride vince la pioggia

Italian Pro Series: illusione azzurra

Completata la sesta giornata, adesso le Italian Pro Series

Il Comune di Parma ha presentato le Italian Pro Series

Italian Pro Series: le convocazioni di Marina Centrone

La prima volta per il softball pro in Italia: la Nazionale sfida le USSSA Pride