Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Il Comune di Parma ha presentato le Italian Pro Series

A Parma l’appuntamento è fissato per martedì 3 e mercoledì 4 maggio, al Centro Sportivo Aldo Notari. Grazie all'accordo tra FIBS e United States Specialty Sports Association (USSSA), per la prima volta arriveranno nel nostro Paese le pro-USA e giocheranno la prima edizione delle Italian Pro Series, una serie itinerante di 4 partite.

La prima volta per il softball pro in Italia: la Nazionale sfida le USSSA Pride

“La manifestazione”  ha spiegato Massimo Fochi, vicepresidente FIBS, durante la presentazione dell'evento in Municipio “sarà la prima del suo genere e avrà il duplice scopo, sia di preparazione (al Mondiale per la Nazionale e al campionato NPF per il team Pride) sia di crescita del Softball in vista in vista dell'auspicato rientro alle Olimpiadi del 2020”.

L'evento avrà un'ampia risonanza su tutto il territorio italiano e non solo: lo staff USSSA, al seguito delle atlete statunitensi, si dedicherà alla comunicazione oltre oceano dell'iniziativa. Il programma prevede lunedì 2 maggio la prima gara a Montegranaro, martedì 3 e mercoledì 4 Parma sarà protagonista, per concludersi giovedì 5 maggio a Bussolengo.

“Anche questo evento” ha affermato l'assessore allo sport del Comune di Parma, Giovanni Marani “è la riprova di un grande lavoro delle nostre società sportive in una città ricca di impianti, ma anche di bravi dirigenti, che ci aiutano a rendere Parma più attrattiva e coinvolgente. L'Italian Pro Series sarà un ottimo strumento anche di promozione del nostro territorio”.

L'evento, a Parma, è stato reso possibile grazie all'organizzazione di Andrea Paini, presidente di Oltretorrente Baseball  e responsabile organizzativo: “Era un'occasione da non perdere” ha detto Paini, ringraziando il prezioso contributo degli sponsor. “Speriamo che serva anche per avvicinare tante ragazze all'affascinante mondo del softball”. 

Italian Pro Series: le convocazioni di Marina Centrone