Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Venerdì 20 novembre inizia il corso per "Istruttori" di softball

di Riccardo Schiroli

Sono in programma da venerdì 20 a domenica 22 novembre le lezioni del primo modulo del corso per Istruttori di softball, che il CNT (Comitato Nazionale Tecnici) organizza a Tirrenia presso il centro CONI che ospita l'Accademia FIBS.
Benchè la scadenza delle iscrizioni sia fissata per il 31 ottobre, il numero masismo di 30 partecipanti è già stato raggiunto. Per la verità, gli iscritti sono 31, incluso un uditore che non è ammesso agli esami.
A questo proposito, esprime soddisfazione il Presidente del CNT Domenico Micheli: "Il dato mi fa comprendere che le iniziative di Formazione di questo CNT risultano interessanti per i tecnici che intendono prepararsi per guidare squadre giovanili e seniores con maggior consapevolezza e che desiderano iniziare un loro percorso di qualificazione tecnica anche auto formativa...soprattutto per i tecnici consci del fatto che praticamente il periodo della formazione non finisce mai...".
La Segreteria del CNT accoglierà comunque tutte le domande che arriveranno fino al 31 ottobre: "Accogliamo altri uditori e comunque, siamo pronti ad aggiungere nuovi partecipanti in caso di rinuncia di uno o più dei 30 già iscritti".
Gli interessati devono scaricare la scheda di adesione dal sito e inviarla a cnt@fibs.it.

LA SCHEDA di ADESIONE

La responsabile tecnica del corso è Liliana Rossetti: "La figura dell’Istruttore nel baseball e nelLilly Rossetti softball è da sempre particolarmente curata dal CNT, in quanto considerata figura chiave per un avvio efficace all’attività sportiva agonistica dei ragazzi e delle ragazze" spiega Rossetti "Il corso Istruttori softball si propone di formare persone che abbiano idee chiare e quanto più precise relativamente ai fondamentali del nostro gioco e soprattutto alle modalità di trasmissione e di insegnamento degli stessi.
A questo scopo, la preparazione teorica su tutti gli aspetti fondamentali del gioco sarà corredata sin dalle prime battute da un approccio di carattere metodologico per agevolare il più possibile la formazione dei nuovi tecnici nell’ottica della trasferibilità delle conoscenze. La figura del metodologo accompagnerà dunque quella del tecnico, a volte lavorando in parallelo con lui, a volte unendo in una persona le 2 competenze, allo scopo di non distogliere mai gli occhi dall’obiettivo vero: preparare i tecnici a insegnare con competenza e padronanza".

Oviamente, un corso non può contenere tutto lo scibile sull'argomento: "Non manca la consapevolezza che nelle ore previste dal corso non sarà possibile arrivare ad esaurire i temi proposti, ma questo non è peraltro il vero obiettivo del CNT. Le conoscenze di cui dovrà disporre il futuro Istruttore softball dovranno infatti essere ben fondate e corredate da capacità di dimostrazione, spiegazione, correzione, osservazione.
Collaboreranno per questo corso Istruttori esperti come Marina Centrone, Paola Marfoglia, Fabio Borselli, Andrea Longagnani, che metteranno il loro sapere tecnico a disposizione dei partecipanti, lavorando in sinergia con loro per favorire la loro maturazione nella figura di Istruttori e di abili comunicatori.
Oltre al metodologo, il corso prevede l’inserimento anche di altre figure di accompagnamento del tecnico Istruttore, tra queste quella del dimostratore. La finalità ultima è quella di fornire esempi vivi ed efficaci ai corsisti, così che la teoria possa diventare pratica immediatamente ai loro occhi. Il punto di vista  di giocatrici esperte di rilievo nazionale integrerà inoltre le spiegazioni date dai formatori con preziosi consigli pratici.
Con il contributo di esperti che collaborano con la nostra Federazione saranno sviluppati temi complementari alla tecnica ma di fondamentale importanza per la figura dell’Istruttore, come la comunicazione e gli aspetti mentali del nostro gioco, con particolare attenzione alle diversità di genere e al rapporto tra coach e giocatrici o giocatori e all’alchimia di squadra".

Il corso sarà articolato su modalità di formazione non usuali: "Avendo come priorità lo sviluppo di unEva Trevisan interverrà al corso come dimostratore (Ezio Ratti-FIBS) efficace metodo di lavoro, particolare spazio sarà riservato a modalità innovative di formazione dei corsisti coordinate dalla sottoscritta e Fabio Borselli. Attraverso lavori di gruppo i tecnici saranno chiamati a condividere idee e confrontarsi allo scopo di raggiungere obiettivi comuni. Un rilievo particolare è quello dato al cosiddetto microteaching, cioè ad attività di simulazione strutturata in cui i corsisti assumono ruoli diversi nei quali sviluppano capacità di osservazione, valutazione, confronto sull’efficacia delle strategie di insegnamento utilizzate".
Questo ci porta verso l'esame finale: "Un'ulteriore innovazione è caratterizzata dall’attività di job shadowing, ovvero dall’osservazione ravvicinata  del lavoro di tecnici Istruttori  direttamente a   contatto con atleti in formazione. Organizzazione dell’allenamento, gestione di spazi e persone, comunicazione e trasmissione efficace dei contenuti saranno particolare oggetto di osservazione da parte dei corsisti, ma diventeranno anche propedeutici per la parte pratica degli esami di fine corso. Tutte le tecniche sviluppate nei 2 week-end iniziali del corso" in programma dal 20 al 22 novembre 2015 e dal 12 al 14 febbraio 2016, per un totale di poco meno di 50 ore, n.d.r. "Saranno infatti verificate come modalità d'esame. La valutazione finale sarà piuttosto articolata, con singole prove per ogni aspetto trattato: da quello teorico a quello metodologico, dalle conoscenze alla comunicazione".

Nel primo modulo saranno trattati i principi dell'allenamento, la pianificazione generale e i fondamentali tecnici. Il Vice Presidente CNT Giulio Montanini aprirà i lavori per poi lasciare la parola a Rossetti, Borselli, al preparatore atletico Goracci e ai tecnici azzurri Centrone (manager della nazionale) e Marfoglia. La Capitana della nazionale Eva Trevisan sarà il dimostratore.

IL PROGRAMMA

Nel secondo modulo si tornerà a parlare di fondamentali tecnici, verranno affrontate le differenze tra l'allenamento off season e l'allenamento pre season e si parlerà di comunicazione. Oltre a Borselli, Goracci, Marfoglia, Centrone e Rossetti, interverranno l'esperto di video analisi Biancuzzi, il mental coach Zani e il manager del Collecchio nella ISL Longagnani.

IL PROGRAMMA

Nella foto di copertina: Lilly Rossetti al lavoro sul campo