Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Italian Softball Week: l'Australia sgambetta gli Stati Uniti

da Azzano Decimo (PN), Fabio Ferrini

Finale thrilling nel replay della sfida tra Australia e Stati Uniti che danno vita ad una partita di alto spessore in cui Porter e compagne si impongono di misura all'ultimo inning (3-2). Un finale che tiene incollato alle tribune il numeroso pubblico presente ancora una volta all'impianto sportivo di Azzano Decimo.

Con l'Australia avanti di una lunghezza (2-1) e solo il settimo inning da giocare, con già sul tabellone un out, la Parnaby dalla pedana sfida la Moultrie ma un lancio gli rimane troppo in mezzo al piatto e l'esterno americano non si fa pregare con uno swing che manda in orbita la palla. E' il solo-homer del pareggio che nel dugout statunitense festeggiano quasi come una vittoria.

Quando tutto sembra portare verso la prima apparizione nel torneo del tie-break ecco le giocate che non ti aspetti contro i lanci di Moore. Godfrey tocca una palla non forte ma piazzata chirurgicamente che passa in mezzo tra terza base e shortstop, poi è il turno di Porter. Il manager australiano lascia il suo leadoff libero di scegliere la palla migliore e la strategia si rivela azzeccata: Porter batte un triplo in anticipo a sinistra che vale il 3-2 finale e apre i festeggiamenti della squadra aussie.

In precedenza la sfida aveva vissuto sul lampo della terza ripresa con un vero e proprio botta e risposta. Vantaggio statunitense con Stewart su lancio pazzo di Stokes e immediata replica dell'Australia al cambio campo con il singolo di Porter e lo squeeze di Weaver per il sorpasso (2-1).

IL TABELLINO  

RISULTATI E CLASSIFICA     LE STATISTICHE

LA PHOTOGALLERY