Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Euro juniores softball, l'Italia supera la Spagna nella prima partita degli ottavi di finale

                                         da Rosmalen (Olanda), Jacopo Brianti

Nella prima partita degli ottavi di finale del campionato europeo juniores softball, l’Italia mata le furie rosse spagnole con il risultato di 9-2 alla quinta ripresa per manifesta inferiorità. Sotto un sole e un caldo tanto cocente quanto insolito per queste località le azzurrine sono apparse meno brillanti rispetto alle ultime uscite, meno toniche in attacco e meno precise in pedana.

 Il manager Luigi Soldi che per la sfida con la Spagna ha dovuto rinunciare precauzionalmente a Ylenia Pisanu e Beatrice Ricchi causa piccoli affaticamenti muscolari oltre ad Elisa Grifagno afflitta dalla lombalgia sceglie come lanciatrice partente Priscilla Brandi all’esordio nel ruolo nella competizione. Lo staff tecnico spagnolo risponde schierando in pedana Garcia.

L’Italia parte in attacco. Lara Cecchetti realizza la prima valida della partita, ruba la seconda, avanza in terza sul singolo al centro di Brandi e completa il giro delle basi sulla volata di sacrificio di Elisa Cecchetti. Dopo la base gratuita ricevuta da  Giulia Longhi, Brandi raddoppia sul contatto di Ilaria Cacciamani.LO SWING DI LARA CECCHETTI

Le azzurrine siglano il 3-0 alla seconda ripresa con Elena Chiesa, che in base su valida, prima ruba e poi va a casa sfruttando un errore della difesa spagnola sul bunt eseguito da Greta Longagnani. Seppur senza creare danni, nelle prime due riprese la Spagna riesce a portare due corridori in base, Biesa e Moncho che intercettano i lanci di una Brandi apparsa nell’occasione contratta, poco fluida nell’azione.

La Spagna così ne approfitta per accorciare pericolosamente le distanze (3-2) nel corso del terzo inning sfruttando una base ball, un lancio pazzo, una palla mancata oltre a un'altra base ball concessa dalla partente italiana. A questo punto, al quarto inning lo staff azzurro chiama dal bullpen Alice Nicolini che risponde presente infilando tre eliminazioni al piatto e spedendo in base solo una avversaria, colpita nella circostanza.

 Intanto  il line up italiano inizia a scaldarsi, valide di Federica Gianferro e Marta Gasparotto, Alice Parisi, colpita, Longagnani e Marina Mancini sulle cui battute l’esterno centro spagnolo ha commesso due errori consecutivi, vanno tutte a segno (8-2). Infine alla  quinta ripresa  Parisi picchia duro, un homerun interno che vale il 9-2 finale. GIULIA LONGHI DIFENDE IL CUSCINO DI TERZA BASE

La nazionale juniores softball giocherà giovedì 26 due partite importantissime contro la Russia alle 13,30 (campo Gryphon 1) e a seguire alle 18 contro la Repubblica Ceca (campo Gryphon 2). La prime classificate dei nuovi gironi, F, quello dell’Italia, ed E, si incontreranno venerdì 27 alle ore 19. La squadra vincente volerà direttamente in finale sabato 28 alle 15, mentre la perdente avrebbe  ancora una chance di partecipare alla finalissima superando nell’incontro di sabato 28 ore 10,30  la formazione uscita vincitrice nella gara tra le seconde squadre classificate dei due gruppi E, F che si scontreranno venerdì 27 alle 16

LIVE STATS 

LA PHOTOGALLERY 

IL TABELLINO