Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Il Giappone fatica ma mantiene la propria imbattibilità

da Whitehorse (Canada), Fabio Ferrini

Ci sono volute ben 10 riprese al Giappone per superare, di stretta misura, Taiwan nel derby asiatico che proponeva la quarta giornata del girone B dei Mondiali di softball. La no-hit di Yukiko è stata premiata dal doppio di Yukito che ha portato a casa il punto della vittoria al terzo supplementare. Nel resto del programma tutto secondo copione. Le padrone di casa del Canada concedono alla Gran Bretagna di passare in vantaggio però poi iniziano la rimonta con un fuoricampo da 2 di Thomas e si impongono per manifesta alla sesta ripresa. Nel derby dell’Oceania, l’Australia supera la Nuova Zelanda, con fuoricampo di Long-Droppert, risolvendo definitivamente la partita solo nell’ultimo inning.

Nel girone B Cina e Stati Uniti continuano a viaggiare a braccetto imbattute. La squadra asiatica infligge la quarta sconfitta alla Repubblica Ceca con gli homer di Dongmei e Na, mentre gli USA liquidano in appena tre riprese il Sud Africa. Quattro fuoricampo (Chidester, Fischer, Ricketts, Leles) e 12 punti al secondo attacco puniscono pesantemente il nove africano. L’Olanda sorprende il Venezuela con tre homer firmati da Gosewehr, Vonk e Timmermans e capitalizza al meglio il minor numero di valide a referto rispetto alle sudamericane. Portorico invece non ha problemi a “matare” l’Argentina grazie ad un attacco da 11 hit con una partenza repentina.

IL QUADRO COMPLETO DEI RISULTATI     LE CLASSIFICHE