Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Ancora quattro squadre imbattute ai Mondiali di softball

da Whitehorse, Fabio Ferrini

Solo quattro squadra rimangono imbattute dopo la seconda giornata dei Mondiali di softball in corso a Whitehorse.
Nel girone A le campionesse in carica degli Stati Uniti si sbarazzano in sole quattro riprese della Repubblica Ceca. Per le statuinitensi no-hit di Taylor, che vede sfumare il perfect game per una base ball concessa, e fuoricampo di Gibson, arrivata a quota 3, e Johnson. Sorprende un po’ la Cina che dopo aver vinto si misura all’esordio, si ripete nella sfida con Porto Rico: a decidere il punto siglato al terzo da Zhao Jing su un errore della difesa centroamericana. Si riscattano di una prima giornata negativa sia il Venezuela, vittoria per manifesta sul Sud Africa, e Olanda, con la no-hit di Meadows e Van Dusschoten e l’home run di Vonk.

Nel gruppo B, quello dell’Italia, continuano incontrastate la loro marcia il Canada ed il Giappone, entrambe impegnate nelle partite di chiusura. Le padrone di casa risolvono la pratica Messico in cinque riprese con 10 valide ed un homer di Thomas. Il Giappone invece mette facilmente ko la Nuova Zelanda: alla squadra asiatica bastano due inning, il primo e il quarto, per acquisire quel margine che consente la sospensione per manifesta. Gran bella sfida invece tra Gran Bretagna e Taiwan che si risolve a favore delle europee. Una no-hit di Townsend apre la strada alle inglesi che siglano il punto della vittoria nella terza ripresa con una valida della stessa lanciatrice.

IL QUADRO COMPLETO DEI RISULTATI     LE CLASSIFICHE