Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Una shutout di Mara Papucci regala all’Italia un esordio vincente

da Whitehorse (Canada), Fabio Ferrini

Ai Mondiali di softball  l’Italia inizia con il piede giusto e supera la Gran Bretagna (4-0) in una partita dominata dalla lanciatrice azzurra Mara Papucci che firma una shutout concedendo solo una valida e lasciando al piatto 9 avversarie. L’approccio delle azzurre alla prima partita è ottimale, dimostrano aggressività nel box, cinismo e una buona difesa, al contrario delle britanniche che pagano a caro prezzo i tre errori commessi. Così alle ragazze di Marina Centrone basta colpire 5 hit, al momento giusto, per poter festeggiare la prima vittoria dell’avventura canadese.

A sfidare in pedana Stacie Townsend, come da pronostico partente per la squadra britannica, è Mara Papucci. Il Shutout all'esordio per Mara Papucci che firma anche 9 strikeoutduello tra le due lanciatrici pende subito dalla parte dell’azzurra che per tre riprese non concede nulla alle avversarie che solo grazie ad un errore riescono a toccare il sacchetto di prima. Townsend invece ha una partenza negativa, un po’ per demerito della sua difesa che non l’aiuta, un po’ per merito dell’Italia che si dimostra cinica nello sfruttare in pieno il regalo ricevuto dalla difesa inglese e batte subito due valide.

Vitaliani, schierata da leadoff, trova una valida sull’interbase che difetta di precisione nel suo lancio verso la prima. Il manager azzurro decide di giocare subito aggressivo: con un bunt di sacrificio di Boasdachin spinge il corridore in seconda e dopo l’errore sulla battuta di Eva Trevisan fa rubare il capitano mettendo entrambe le azzurre in zona punto. Il primo rbi dei Mondiali per l’Italia è firmato da Bianca Novelli che spara una valida a destra. La difesa britannica torna ad andare in confusione sulla battuta di Montanari: Townsend raccoglie la palla e prova ad assistere verso la terza, ma sbaglia il tiro e permette a Trevisan di siglare il 2-0.

A questo punto la partita diventa un botta e risposta tra le due partenti perché anche la lanciatrice britannica Bianca Novelli protagonista nel box con 2 su 3 e 1 rbiriprende in mano la situazione e, complice un’Italia che sembra accomodarsi sul vantaggio acquisito in apertura, infila 10 eliminazione consecutive tra fine secondo e quinto inning. Dal canto suo Papucci domina e anche nell’unico momento di difficoltà ne esce alla grande. In apertura di quarta ripresa Moore cancella lo zero dalla casella delle valide e Townsend riceve quattro ball. Con due corridori sulle basi e nessun eliminato la partente azzurra si riprende, firma uno strike out e viene aiutata da una buona difesa nel chiudere l’inning senza danni.

Nella parte bassa del sesto tornano le emozioni perché l’Italia decide di mettere al sicuro la vittoria. Ancora una volta un aiutino viene dalla difesa avversaria che apre con un errore su Trevisan, ma poi il resto è tutto merito delle mazze azzurre. Novelli firma il secondo singolo della sua partita, chiusa a 2 su 3, Montanari spinge a casa il 3-0 con una volata di sacrificio e il singolo al centro di Avanzi permette a Fiorio, entrata a correre, di siglare il quarto punto italiano.

Nell’ultimo attacco britannico le ragazze di Marina Centrone non perdono la concentrazione e Papucci chiude la partita lasciando al piatto il nono battitore della giornata.  

IL TABELLINO     LIVE STATS

LE IMMAGINI DELLA PARTITA     I COMMENTI A FINE GARA