Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Lombardia subito protagonista nella finale Emea di Little League a Castelfranco Veneto

Parte con una doppietta la Lombardia nella prima giornata di gare a Castelfranco Veneto nella finale Emea della Little League Softball.  Le lombarde hanno conquistato il primo successo contro il Veneto, una partita che vale una finale e che gli appassionati si augurano  di rivedere nell'ultima fase del torneo. La gara è stata molto equilibrata ed ha messo di fronte due squadre dai buoni valori tecnici e dal giusto agonismo. 

Il successo (2-1) della Lombardia è maturato con un punto al 1° inning segnato da Irene Costa spinta a casa dalla valida di Mirella Basile e con un secondo punto conquistato da Valentina Grazzi sulla valida all'esterno sinistro di Selene D'Angelosante. 

A dominare la gara sono state le pedane di lancio: per la Lombardia si sono alternate Valentina Grazzi (4so), Sara Zambelan (2bb-5so) e Sara Riboldi (4so ) mentre il Veneto ha schierato al lancio Giorgia Paodovani (4bv-2bb) , Giorgia Gugole (2so) e Carolina Fini (1bb).

Il punto segnato dal Veneto è stato conquistato da Vera Salmasio con la complicità di due errori di tiro della difesa bianco verde. La Lombardia ha allunga sulle altre squadre partecipanti , soprattutto sulla compagine tedesco-americana di Ramstein, vincendo per 10 a 0 alla 4^ ripresa la seconda gara.  L'attacco lombardo ha saputo capitalizzare la poca incisività della pedana di lancio di Ramstein e ha sfruttato a dovere le incertezze difensive delle americane segnando punti in tutte le riprese.  In pedana per i colori italiani Sara Francesca Riboldi che in una preziosa no-hit/shut-out  in  4 riprese ha totalizzato 8 strikeout, concedendo solo 3 basi su ball.

La manifestazione si è aperta con il match Ramstein-Orange Brabes. Il risultato, nettamente a favore della compagine di Ramstein (26 a 10)  suggerisce qualcosa sulla poca esperienza di molte delle giocatrici olandesi impegnate a Castelfranco, sia dal punto di vista tecnico sia, soprattutto, da quello della conoscenza del gioco. Il regolamento Little League, infatti, presenta delle difformità rispetto al regolamento ISF-ESF e altre rispetto alle varianti scelte nei singoli paesi per  le categorie giovanili. E' infatti di estrema importanza avere la possibilità di giocare molte partite e di vivere eventi come le finali EMEA per prepararsi adeguatamente anche dal punto di vista tattico a quanto viene richiesto per la partecipazione alle World Series negli Stati Uniti. 

Il programma di venerdì inizia con l'incontro tra Veneto e Orange Brabes alle 9 per continuare alle 14.30 con Lombardia-Orange Brabes e concludersi con  Veneto-KMC Ramstein. 

Al termine della giornata di gare sarà possibile definire la classifica delle squadre al termine del Segment  1 del torneo e con essa gli abbinamenti per le semifinali di sabato.