Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

YOUTH SOFTBALL WORLD CUP : BRILLANO LE STELLINE DEL SOL LEVANTE

da Praga, Davide Bertoncini

La giornata finale è cominciata con il miracolo olandese, le arancioni hanno vinto una partita già persa contro Porto Rico qualificandosi per la finale con il Giappone.
Porto Rico è stata meno brillante del solito, ma il suo lineup ha comunque segnato tre punti che sembravano bastare per chiudere la partita.
Al sesto l'Olanda ha riprovato a farsi sotto, la difesa caraibica ha scelto di fare le cose semplici senza cercare eliminazioni a casa ed ha lasciato segnare un punto alle avversarie per poi concentrarsi sull'ultimo turno.
Dopo due semplici eliminazioni, in battuta si presentava Cindy Van Der Zanden, la sua rimbalzante si dirigeva verso l'interbase e la partita era segnata, ma qui accadeva l'impossibile, Lozada  mancava clamorosamente la palla, che sfuggiva incredibilmente anche all'esterno centro ed andava a toccare la recinzione di fondo campo, Van Der Zanden  riusciva così a completare il giro delle basi e segnare il punto del pareggio !
Porto Rico subiva il contraccolpo psicologico e non riusciva a reagire, l'Olanda segnava altri due punti al tiebreak contro una difesa frastornata, ed in attacco le caraibiche non riuscivano a ribaltare la situazione, segnando un punto solo, e lasciavano il campo tra lo sconcerto generale mentre gli olandesi festeggiavano.

La nazionale orange però arrivava alla finale con le pile scariche e le energie mentali prosciugate, il Giappone fresco e riposato camminava sul velluto.
La finale era già chiusa dopo due riprese, a suon di valide ed errori le nipponiche si portavano sul 7-0, ad ogni ripresa segnavano punti ed alla quarta arrivava la fine per manifesta inferiorità con un roboante 16-1 su fuoricampo interno della Nogi.

Si chiude così una bella settimana di softball giovanile, un torneo di alto livello ed una bella atmosfera dentro e fuori dal campo, purtroppo rovinata dalla notizia del mancato inserimento del softball nel programma olimpico dei giochi 2016.
Se si vuole aiutare il softball in Europa a crescere servono più tornei di questo tipo,  forse la ISF lo ha capito, ma purtroppo si chiude sempre  il cancello quando i buoi sono già scappati.

CALENDARIO RISULTATI E TABELLINI