Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

OLIMPIADI SOFTBALL: STATI UNITI E GIAPPONE SI GIOCANO L'ORO, BRONZO ALL'AUSTRALIA

Di Riccardo Schiroli

La lanciatrice americana Abbott (C.Rose/Getty Images)Saranno Stati Uniti e Giappone a contendersi l'oro nel torneo di softball delle Olimpiadi di Pechino.

Il Team USA ha battuto (4-1) nella semifinale tra la prima e la seconda il Giappone dopo 9 riprese. A dare la svolta alla partita è stata la terza base americana Bustus con un fuoricampo da 3 punti contro la partente nipponica Ueno.

Nella semifinale tra terza e quarta classificata l'Australia si è imposta (5-3) al Canada. Le 'aussie' hanno colpito 2 fuoricampo (di Lewis e Stewart) contro la partente nord americana Bay. Hanno poi superato la crisi della partente Roche (3 valide e 3 basi al terzo) con l'ingresso in pedana di Harding, che ha firmato la vittoria concedendo 2 valide in 4.1 riprese.
L'Australia ha quindi conquistato il diritto a giocarsi un posto in finale contro il Giappone.

Nella partita di recupero (arbitrata a casa base dall'italiano Magnani) il Giappone ha avuto bisogno di 12 riprese per aver ragione (4-3) dell'Australia. La squadra di 'downunder' è così medaglia di bronzo, mentre le nipponiche vanno a sfidare per l'oroUeno, stakanovista della pedana (C.Rose/Getty Images) gli Stati Uniti alle 18.30 (le 12.30 in Italia) di giovedì 21 agosto.
Eroe della giornata è la lanciatrice Ueno, che ha firmato la vittoria lanciando 12 riprese e concedendo 7 valide, con 7 strike out.
L'Australia era passata al primo tentativo con un triplo di Lewis. Poi il Giappone ha ribaltato la situazione con un fuoricampo del terza base Hirose al quarto contro la partente 'aussie' Smethurst.
La gara è scivolata così fino al settimo, quando l'esterno australiano Wyborn ha pareggiato (con 2 out e 2 strike nel conto) con un fuoricampo al centro.
Da quel punto è iniziata una serie incredibile di emozioni. Il Giappone ha perso l'occasione per vincere in volata al cambio campo quando il pinch hitter Ito ha prima fallito il bun con una compagna in prima, poi è stata il terzo out a casa sul doppio dell'esterno Fujimoto. Merito dell'out va indubbiamente dato alla perfetta copertura realizzata dall'esterno centro 'aussie' Wright.
All'undicesimo l'Australia sembrava avercela fatta quando il singolo del prima base Ward ha portato a casa Porter. Sul 3-2 oltretutto una lunga volata di Bowering è stata presa al volo al limite del fuoricampo.
Il Giappone però ha saputo subito pareggiare. Dopo aver portato in terza il corridore del 'tie break' con il sacrificio di prammatica, un 'chopper' di Sato ha scavalcato in terza Porter, ha toccasto terra sulla linea di 'foul' e spinto a casa il pareggio.
Al 12esimo attacco giapponese, con corridori in seconda e terza e un out, è stata l'interbase Nishiyama a battere un singolo contro il rilievo australiano Harding, chiudendo così una maratona di quasi 4 ore.

La finale tra Stati Uniti e Giappone sarà trasmessa in differita da Rai Sport Più alle 23 di giovedì.