Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

MORABITO: "GRAZIE A QUESTE SPLENDIDE RAGAZZE ABBIAMO VISSUTO EMOZIONI BELLISSIME"

Smaltita l'amarezza per l'epilogo dell'Europeo di Softball, il manager azzurro Adriano Morabito analizza l'avventura italiana in terra tedesca: "Credo che passata la delusione per una vittoria sfiorata, l'argento conquistato non sia da buttare. La nostra preparazione è stata per necessità limitata ma siamo riusciti comunque ad esprimere un ottimo softball. La nostra potenza nel box ha impressionato tutti e alla fine Michela Musitelli è stata premiata come miglior lanciatrice del torneo". Il manager azzurro guarda oltre l'Europeo appeAdriano Morabito pochi attimi prima del playball della finale europeana concluso e rivolge la sua attenzione a tutto il movimento del softball: "Il lavoro dei tecnici italiani in questi anni ha dato i suoi frutti, la condizione atletica generale era sufficiente e tecnicamente si è fatto un passo avanti notevole, un grazie a tutti quindi per avermi permesso di portare un gruppo cosi competitivo a questa manifestazione continentale".

L'Europeo appena passato è per Adriano Morabito l'occasione per fare un'analisi della sua avventura come manager della Nazionale Juniores e dare uno sguardo a quello che verrà: "Con questo Europeo si chiude un ciclo cominciato nel 2005 che ha portato ad un oro e un argento a livello continentale. Il bilancio credo sia positivo. Molte atlete lasceranno la Nazionale Juniores per limiti di età ma già in questo gruppo abbiamo inserito giovani che potranno disputare la prossima manifestazione europea gettando le basi per quella che spero sarà una squadra vincente come questa".

In conclusione il manager azzurro rivolge un pensiero allo staff tecnico e alle atlete protagoniste di questa avventura tedesca: "Grazie a queste splendide ragazze abbiamo vissuto emozioni bellissime e un grazie di cuore va ai miei collaboratori che come sempre si sono prodigati senza pausa con capacità e dedizione".

Fabio Ferrini