Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

A DEGGENDORF CONTINUA INCONTRASTATA LA MARCIA DELL'ITALIA

Da Deggendorf, Fabio Ferrini

Altra vittoria per manifesta per l'Italia di Morabito che nell'unico impegno della seconda giornata degli Europei Juniores di Deggendorf supera 8-1 l'Austria dopo cinque riprese. Una chiusura che ha anticipato di poco quella a tempo prevista dopo un ora e venticinque minuti causa il concentramento di tutte le partite, Poule A e B, in soli due campi. La pioggia caduta copiosamente durante la notte ha infatti costretto gli organizzatori a rinunciare al campo 2, all'ora di pranzo ancora pieno di pozze.

Kelly Sheldon ha chiuso la partita contro l'Austria (Bagattini/Fastpitch)Vittoria senza fatica doveva essere e vittoria è stata per le azzurre che continuano a guidare il girone A imbattute. Partita giocata un po' sotto ritmo dall'Italia che, dopo un buon avvio, ha rallentato a cavallo di terza e quarta ripresa prima di scuotersi al quinto e chiudere per manifesta. Ancora una volta l'attacco azzurro fa il bello e cattivo tempo e in avvio di gara arriva il quarto homerun italiano, il secondo interno, firmato da Arianna Pagani che toccando una lunga battuta verso l'esterno destro sigla il vantaggio correndo fino a casa. L'avvio veemente continua con i doppi di Ferrari e Barone che valgono il 2-0. I tre punti tra secondo e terzo mettono al riparo l'Italia da sorprese e fanno calare l'intensità della gara. Al quinto, con un piccolo aiuto di un'Austria evidentemente inferiore, le azzurre mettono a referto i punti che permettono la chiusura per manifesta (8-1).

In pedana buona la prova di Luana Luconi, con tre valide in quattro riprese, e ottima chiusura di Kelly Sheldon che nell'unico inning lanciato lascia al piatto tutte e tre le avversarie affrontate.
Nel box chiusura a mille (3 su 3) per Martina Bonazzi e Irene Barone che condisce la sua prova con due doppi ed un punto battuto a casa.

L'Italia torna in campo mercoledì 13 alle 13 contro la Germania per l'ultima partita del girone di qualificazione e nel pomeriggio sarà impegnata nei playoff.

AUSTRIA: Puazemberger 4 (0/2), Daill 5 (0/2), Rossler 8 (2/2), Kozusnik Dp (0/2), Kraushofer 6 (1/2), Mandl 3 (0/2), Gogu 1 (0/2), Hintermeier 7 (0/3), Anzinger 9 (0/0), Wittek 2.

ITALIA: Bonazzi 6 (3/3), Pagani 4 (2/3), Bortolomai Dp (0/2) (al 4° Dall'Aglio 0/1), Ferrari 9 (1/3), Barone 8 (3/3), Parisi 2 (1/3), Galassi 5 (1/3), Targato 7 (0/1) (al 3° Musitelli ph 0/1), Zerbini 3 (1/2) (al 3° Cecchetti ph 0/1). Lanciatrici: Luconi, Sheldon.

SUCCESSIONE PUNTEGGIO
Austria 0 0 0 1 0 tot. 1, bv 3, e 4
Italia   2 2 1 0 3 tot. 8, bv 12, e 1

TABELLINO LANCIATORI
Gogu (L) 4.1 rl, 12 bv, 1 bb, 2 so, pgl 8
Luconi (W) 4 rl, 3 bv, 1 bb, 1 so, 1 wp, 0pgl
Sheldon 1 rl, 0 bv, 3 so, 0 pgl
NOTE: fuoricampo interno di Pagani al 1° (1p.); doppi di Barone (2), Ferrari.