Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

VITTORIA A SUON DI FUORICAMPO PER L’ITALIA

Da Deggendorf, Fabio Ferrini

Esordio vincente per l'Italia ai Campionati Europei Juniores di softball dove le azzurre Michela Musitelli scivola in terza (Bagattini/Fastpitch)hanno piegato la resistenza della Repubblica Ceca a (6-1) suon di valide e fuoricampo. Le ragazze di Morabito hanno picchiato duro contro le lanciatrici ceche, dieci valide con tre fuoricampo di cui uno interno, che insieme all'eccellente prestazione in pedana di Cecchetti e ad una difesa attenta hanno spianato la strada verso il primo successo nella manifestazione continentale di Deggendorf.
Contro le avversarie più forti del girone, l'Italia, dopo un primo attacco di studio dove smaltire l'emozione dell'esordio, ha cambiato marcia nella seconda ripresa: Musitelli apre con un lungo triplo a sinistra e corre a casa sul singolo di Barone, poi ci pensa Sheldon a siglare il raddoppio su un fuoricampo interno sull'esterno sinistro. E' questo il momento migliore delle azzurre che all'attacco successivo mettono al sicuro risultato e vittoria. Con due eliminati Buila picchia un homerLara Buila con il premio per aver battuto il primo fuoricampo dell'Europeo (Bagattini/Fastpitch)un a sinistra (3-0), il manager ceco cambia in pedana, ma il risultato non cambia. Bortolomai battezza la nuova lanciatrice con un doppio e Musitelli fa ancora meglio spedendo la pallina oltre la recinzione dietro all'esterno sinistro (5-0). La Repubblica Ceca non vede finire i suoi tormenti perché questa volta è Barone a toccare un  lungo triplo al centro e completare il giro della basi su un errore del seconda base. In pratica la partita finisce qui perché l'Italia alza il piede dall'accelleratore, mentre Cecchetti imbriglia bene le mazze ceche con le sue traiettorie non facendo toccare alle ceche il sacchetto di seconda fino all'ultima ripresa quando la squadra dell'est riesce a siglare il punto della bandiera  toccando tre valide.

E' dell'Italia anche il primo riconoscimento di questi campionati con Lara Buila che riceve il premio per aver messo a segno il primo fuoricampo del campo di softball di Deggendorf.

Naturalmente soddisfatto a fine partita il manager azzurro Adriano Morabito: "Le ragazze erano ansiose di dimostrare il valore della squadra, volevano il confronto in campo con un avversario importante come è appunto la Repubblica Ceca. La nostra potenza nel box è stata una dimostrazione per tutti. Abbiamo poi contato su una Cecchetti impeccabile che con pochi lanci ha chiuso con semplicità la partita". La guida tecnica azzurra guarda anche alle cose migliorabili: "Abbiamo avuto una leggera flessione in attacco che ci ha impedito di chiudere per manifesta, ma è una cosa che può accadere. Il nostro cammino è iniziato bene e siamo soddisfatti di come ha giocato la squadra".

IL TABELLINO DELLA PARTITA