Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

MARFOGLIA: “DA VENERDI' SERA SI FA SUL SERIO”

Dopo la larga vittoria contro la Croazia procedo al consueto giro di interviste a caldo, per raccogliere le opinioni della squadra italiana, incontro come di consueto il manager Paola Marfoglia.

Riepilogando, negli ultimi due giorni c'è stata una vittoria giocando male contro l'Ucraina, un inizio non buono contro la Russia, l'acquazzone, la sconfitta lottando nel recupero, e la vittoria larga, che non fa testo contro la Croazia, le tue impressioni ?
"E' stata una brutta Italia contro l'Ucraina, mentre con la Russia ho visto le ragazze concentrate e determinate, credo che il campo parli da solo, ci giochiamo il titolo noi, Russia e Rep. Ceca, che credo possa dire ancora qualcosa nel finale.
Domani incontriamo la Francia, una partita sulla carta facile, ma pericolosa, perchè è il tipo di partita che porta al rilassamento ed alla deconcentrazione, poi alla sera abbiamo la prima semifinale, lì si cominciano a tirare le somme."

Ho notato molta disattenzione ed errori nella corsa sulle basi.
"Disattenzione, errori e poco feeling tra me e loro, probabilmente perchè ci conosciamo poco, è il nostro primo Europeo insieme... ne abbiamo parlato e affronteremo ancora questo argomento, perchè nelle partite strette la corsa sulle basi è quello che fa la differenza."
Perchè c'è questa tendenza a rilassarsi contro squadre nettamente inferiori ?
"Perchè si entra rilassati pensando che ci sia sempre l'occasione per segnare, ci sono squadre che te lo permettono, altre contro cui invece si fatica, contro l'Ucraina siamo state molto in difficoltà, abbiamo vinto ma è stata la peggior Italia del torneo, al contrario contro la Russia abbiamo perso ma abbiamo giocato la migliore partita fino ad oggi."
Hai già pensato alla rotazione dei lanciatori domani per le partite decisive ?
"Punteremo su Cecchetti e Musitelli, valuteremo adesso con lo staff tecnico l'ordine e come impiegarle."

Dopo il defaticamento mi fermo qualche minuto con Michela Musitelli-Romani.
"Abbiamo giocato con formazioni un po' diverse, avendo giocato poco insieme questo può aver influito sulla concentrazione soprattutto contro l'Ucraina, a livello di gioco ci siamo riprese molto bene contro la Russia, dalla pedana ho visto una buona squadra, nonostante la sconfitta abbiamo avuto più occasioni di fare punti, la prossima volta possiamo farcela."
Cosa temi di più del lineup della Russia ?
"Purtroppo l'arbitro di casa base aveva l'area di strike molto piccola, e questo per i lanciatori è determinante ti sottopone al rischio continuo di rendere valide pesanti.
Sicuramente hanno dei buoni battitori, ma non ho visto nessuno veramente veloce o particolarmente pericoloso."
Si pensava all'inizio fosse più forte la Rep. Ceca, che opinione ti sei fatta ?
"Avendo giocato contro tutte e due mi sembra più forte la Russia, anche se non è una squadra superiore alla nostra, anzi sono convinta che potenzialmente siamo più forti noi !"