Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Alex Bassani durante il ritrovo (PhotoBass)

A Godo Italia Baseball compie il primo passo del suo nuovo ciclo

Il primo passo per sfruttare una grande opportunità. Italia Baseball è ripartita dal diamante di Godo con il primo raduno di lanciatori e ricevitori dopo il lockdown, guidato dal pitching coach e coordinatore delle Nazionali azzurre Bill Holmberg, in attesa del rientro in Italia del Commissario Tecnico Mike Piazza previsto per fine mese.  

Assieme allo staff composto da Paolo Ceccaroli, Luis Hernandez, Gianni Natale e Massimo Baldi, i 16 giocatori presenti - un mix di veterani e di giovani interessante e motivato - sono stati sottoposti ai consueti test per misurare la condizione fisica dopo le prime settimane di campionato e hanno effettuato una sessione di bullpen sotto l'attenta supervisione dei coach, che hanno potuto monitorare e raccogliere informazioni sui lanciatori coinvolti. 

Soddisfazione e fiducia per il pitching coach Bill Holmberg che ha voluto sottolineare l'importanza, in un anno condizionato dalla pandemia, di questi mesi di lavoro che rappresentano un'opportunità per iniziare al meglio un nuovo ciclo, per crescere e formare gruppo competitivo in vista dei prossimi appuntamenti internazionali. "Abbiamo fatto il primo passo e sono contento del lavoro fatto oggi. Le basi di lavoro sono buone, ma c'è ancora tanto da migliorare" ha dichiarato Holmberg al termine del raduno, fiducioso per il futuro e per i prossimi raduni.

da Godo (RA), Kevin Senatore