Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Lutto nel mondo del baseball internazionale: a soli 34 anni è morto il lanciatore olandese Loek van Mil

Una inaspettata, brutta notizia ha sconvolto il mondo del baseball internazionale. Il forte ex lanciatore olandese Loek van Mil, 34 anni, è morto nella serata di ieri, domenica 28 luglio, a causa delle fatali conseguenze riportate a seguito di un incidente stradale. A diffondere la notizia è stata la KNBSB, ovvero la Federazione di Baseball e Softball dei Paesi Bassi.

Famoso per i suoi 216 cm di altezza che hanno fatto di lui il più alto lanciatore di sempre, van Mil è stato soprattutto uno dei più rappresentativi lanciatori olandesi. Dopo aver esordito in Hoofdklasse nel 2005 con l’HCAW (Honkbalclub Allen Weerbaar), van Mil è riuscito a firmare un contratto di minor league con l’organizzazione dei Minnesota Twins. Dal 2006 al 2013 van Mil ha disputato 222 partite di minor league tra “rookie level” (il più basso) e “triplo A” per le organizzazioni di Minnesota Twins, Los Angeles Angels, Cleveland Indians e Cincinnati Reds. Dopo l’esperienza negli Stati Uniti, van Mil si è trasferito in Giappone, dove ha giocato 7 partite nella Nippon Baseball League con i Rakuten Golden Eagles prima di spostarsi tra Australia (quattro stagioni tra Adelaide Bite e Brisbane Bandits della Australian Baseball League), Stati Uniti (breve ritorno nell’organizzazione dei Minnesota Twins) e Olanda, dove, con i Curaçao Neptunus, è stato incoronato come MVP della Holland Series 2017 vinta contro la L&D Amsterdam.

van Mil è stato anche protagonista con la nazionale orange disputando un totale di 48 partite a partire dal 2007, anno in cui brillò nel Mondiale di Baseball. Poi le esperienze negli Europei di Baseball 2012 e 2016 proprio in Olanda, ottenendo la salvezza nella vittoria in finale contro la Spagna; nel World Baseball Classic 2013 e 2017, dove pareggiò i rilievi MLB Dellin Betances, Pat Neshek e Joe Colon al secondo posto per numero di riprese lanciate senza punti concessi; nel Premier12 2015 e nel Super Six 2018, dove risultò come lanciatore vincente nella partita contro la Nazionale Italiana di Gilberto Gerali. Nel 2018 l’ultima sua apparizione sui campi da baseball con i Brisbane Bandits. Solamente pochi giorni fa aveva annunciato ufficialmente il ritiro dai campi.