Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Asia Winter League: Giappone troppo forte per la selezione europea

“Una serata da dimenticare velocemente”, è il commento a caldo del manager Gilberto Gerali, dopo la sconfitta che la All Star Europa ha subito sul diamante di Dou Liou per mando della corazzata giapponese.
I prospetti della lega professionistica nipponica (NPB) hanno letteralmente sommerso di valide (22) i lanciatori europei, fino a ottenere una vittoria per 24-3. “È difficile da analizzare una prestazione di questo tipo”, continua Gerali “quando il monte concede così tante valide e non trova nemmeno il giusto controllo sui lanci, l’unica cosa da fare è cancellare subito e pensare alla prossima partita”: che, per la cronaca,  l’Europa giocherà martedì 1° dicembre alle ore 5 italiane contro una selezione della lega professionistica di Taiwan (CBPL).

Contro i giapponesi, che sono apparsi in timing su ogni tipo di lancio, il partente è stato l’azzurro Gionny Fracchiolla: due riprese e solo 3 punti subiti. Al secondo inning la selezione europea (che ha iniziato con Kemp esterno sinistro, Noguera interbase,  Emcke prima base, Mineo battitore designato, Giordani esterno destro, Chroust terza base, Deotto catcher, Buelens esterno centro e  Martone seconda base) ha avuto l’opportunità di rimanere nel match ma Noguera non è riuscito a produrre con le basi piene.
Al cambio campo è salito sul monte il tedesco Dickman: poco controllo, tanto da costringere Gerali a operare altri 2 rilievi nello stesso inning e i giapponesi hanno realizzato un big-inning  da 9 punti che ha, di fatto, chiuso il conto.

“A quel punto, dovendo giocare subito un’altra partita, abbiamo cercato di preservare i rilievi: in questo senso è stata fatta la scelta di far chiudere al terza base ceco, Premec Chroust”.