Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

E' iniziata l'Off Season per i giocatori professionisti

di Daniele Mattioli

Dopo la conquista delle World Series da parte dei San Francisco Giants sui Kansas City Royals, è terminata la stagione 2014 in Major League ed è iniziata a tutti gli effetti l'Off Season, con il mercato dei giocatori e degli allenatori a tenere principalmente banco tra i media e i tifosi.

Tra i protagonisti delle prime settimane troviamo anche 2 atleti di scuola italiana. Alex Liddi, infatti, è al momento free-agent, dopo aver trascorso la scorsa annata tra le leghe minori dei Chicago White Sox e dei Los Angeles Dodgers, chiudendo con un media battuta complessiva di .207, 45 punti battuti a casa e 11 fuoricampo realizzati in 102 partite disputate.

E' invece ancora un giocatore dei Minnesota Twins, nonostante diverse sirene provenienti dalla Corea del Sud, Chris Colabello, capace di occupare le prime pagine dei giornali americani nelle settimane iniziali di campionato, grazie alle valide e ai punti battuti a casa che gli avevano permesso di conquistare anche il premio di MVP della settimana dell'American League. Il successivo slump in attacco (8 su 73 nel box di battuta) gli era costato la retrocessione a Rochester in triplo A, prima della nuova chiamata in Major League arrivata qualche settimana più tardi. Per Colabello però la possibilità di competere nuovamente agli alti livelli è durata poco, con la decisione da parte della dirigenza dei Twins di rimandarlo al piano inferiore, dove è rimasto anche nel mese di settembre, nonostante la possibilità di ampliamento del roster di MLB a 40 giocatori.

Hanno vissuto stagioni importanti gli azzurri Adam Ottavino dei Colorado Rockies e Anthony Rizzo dei Chicago Cubs. Il lanciatore è stato infatti tra i migliori della sua squadra, chiudendo con una media ERA di 3.60 nei 65 inning nei quali è stato utilizzato, con 1 vittoria, 4 sconfitte e 1 salvezza a suo carico. Rizzo, invece, ha dimostrato ancora una volta il suo grande valore chiudendo la stagione 2014 con la media battuta di .286, per 32 fuoricampo colpiti e 78 punti battuti a casa in 140 gare disputate. Il suo nuovo manager nella prossima stagione sarà l'italo-americano Joe Maddon che, dopo aver fatto diventare grandi i Tampa Bay Rays, ha firmato per la squadra dell'Illinois.

Nonostante un 2014 condito da diversi infortuni, Nick Punto giocherà anche nella prossima annata con gli Oakland Athletics, andando a guadagnare 2.75 milioni di dollari nella prossima annata così come stipuiato nel contratto firmato all'inizio della passata stagione. La sua media battuta è stata di .207 con 2 fuoricampo e 14 punti battuti a casa in 73 partite. Nel prossimo Spring Training degli Athletics, Punto inconterà un altro compagno di nazionale che, pochi giorni fa, ha trovato l'accordo per entrare a far parte della franchigia californiana. Si tratta di Pat Venditte, lanciatore ambi-destro, che avrà così la possibilità di giocarsi le sue opportunità di far parte del roster di Major League di Oakland dopo la stagione militata nell'organizzazione dei New York Yankees.

Non è solo Venditte a lasciare i Bronx Bombers. Anche il ricevitore Francisco Cervelli, che ha chiuso l'annata con una media battuta di .301 per 2 fuoricampo e 13 punti battuti a casa in 49 gare in MLB, non giocherà più per gli Yankees. Il catcher italo-venezuelano è stato infatti ceduto ai Pittsburgh Pirates in uno scambio che ha visto il lanciatore rilievo Justin Wilson fare il cammino inverso. Cervelli andrà a ricevere tra gli altri A.J. Burnett, suo compagno di squadra agli Yankees diverse stagioni addietro e che è tornato a Pittsburgh dopo aver militato con i Philadelphia Phillies nell'annata appena terminata.

Sono invece alla ricerca di una squadra Jason Grilli, che nel corso della stagione era passato proprio dai Pittsburgh Pirates ai Los Angeles Angels riuscendo a dare il proprio contributo per l'approdo ai playoff della squadra californiana, l'esterno Chris Denorfia, acquistato dai Seattle Mariners la scorsa estata dai San Diego Padres, il ricevitore Tyler Latorre, che ha militato nelle leghe minori dei San Francisco Giants, e l'esterno Mike Costanzo, che ha vissuto diverse difficoltà nel triplo A dei Cincinnati Reds. E' andata invece meglio al pitcher Tim Crabbe, che nella stessa squadra di Costanzo ha chiuso con il record di 5 vittorie e 7 sconfitte per una media ERA di 4.13 e risulta al momento tra i giocatori confermati.

Rimanendo nelle leghe minori, nel singolo A dei Baltimore Orioles si trova Federico Castagnini, che ha chiuso con una media battuta di .213 per 12 punti battuti a casa in 34 gare giocate. In Rookie League positivo impatto per Marten Gasparini che, nonostante l'infortunio al volto subito, ha terminato la sua stagione con una media average di .228 e 1 home run colpito. Mattia Mercuri ha invece giocato nella Dominican Summer League degli Atlanta Braves, chiudendo con .213 di media battuta e 6 punti battuti a casa, mentre Davide Anselmi è stato rilasciato dalla franchigia dei Cincinnati Reds. Ainel Valera, invece, ha terminato la stagione nella Rookie League dei Los Angeles Dodgers battendo con .145 per 6 punti battuti a casa. Farà il suo esordio in gare ufficiali soltanto nel 2015 Nicolò Clemente che, come da regolamento, non è potuto scendere in campo se non in sfide amichevoli, nelle quali ha ben figurato.

Nonostante sia finita da pochi giorni la stagione di Alberto Mineo, tra i protagonisti al Mondiale Under 21 disputato a Taiwan, il ricevitore italiano si era comportato bene in precedenza nell'Arizona League dei Chicago Cubs, terminando con la media battuta di .241, per 24 punti battuti a casa con anche 1 fuoricampo.

Anche un altro ricevitore ha chiuso da poco l'annata 2014. Si tratta di Drew Butera, che dopo aver difeso il piatto di casa base con la casacca dei Los Angeles Dodgers in Major League, è stato convocato nel roster delle stelle MLB per le Japan Series 2014, contro la nazionale giapponese. Proprio la rappresentativa nipponica si è aggiudicata la competizione per 3 gare a 2, grazie alle vittorie maturate nelle prime tre gare disputate.

Alcuni dei giocatori presenti nelle file del Giappone sono compagni di squadra di Alessandro Maestri agli Orix Buffaloes. Il pitcher azzurro è stato tra i grandi protagonisti della stagione 2014 come dimostrato dal fatto di essere diventato il primo giocatore italiano nella storia a scendere in campo nei playoff della Nippon Baseball League.

Nella foto di copertina, Francisco Cervelli durante il World Baseball Classic del 2009 con l'Italia (Getty Images MLB).