Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Corea del Sud medaglia di bronzo della prima 21U Baseball World Cup

da Taichung (Taiwan), Michele Gallerani

L’ultima giornata della prima edizione della 21U Baseball World Cup si apre con una sorpresa e una certezza. La sorpresa è data dal quinto posto delle Repubblica Ceca che, dopo aver sconfitto Italia e Messico nel girone eliminatorio, conquista la terza vittoria del suo mondiale, proprio nella partita più importante di tutto il torneo ed è quinta nel mondo. Una affermazione fuori pronostico, soprattutto perché per l’Australia è una sconfitta che cambia il destino. La differenza tra vincere e perdere costava, oltre che una posizione in questo campionato mondiale, quattro punti di differenza (22 contro 26) nel ranking mondiale IBAF. Apparentemente pochi, abbastanza per costare l’ingresso nelle prime dodici del mondo. L’Australia, sconfitta 6-5 sul campo dell’Università di Taichung arriva a quota 127.82 punti e per 0.60 non riesce a scavalcare Panama nella classifica mondiale, precludendosi la possibilità di giocare la prima edizione del Premier12 che si disputerà nel 2015.

I cechi si sono tenuti Marek Cervenka , il pitcher che ha operato lo scalpo all’Italia, per questa finale e alla fine la loro strategia ha pagato, sebbene per questa terza vittoria del loro mondiale, così come nelle precedenti due occasioni, sia andato tutto per il verso giusto. Contro l’Italia avevano tenuto a freno un attacco sempre prolifico ed evitato la rimonta, che sarebbe potuta nascere dopo il fuoricampo di Mercuri; contro il Messico sono stati capaci di entrare nell’ultimo attacco sotto di tre e, con un out, segnare ben 7 punti; questa volta, nelle ultime quattro riprese, hanno rimontato da 0-4 e segnato al nono il punto della vittoria per la quinta piazza.

IL TABELLINO

In contemporanea all’Intercontinental Stadium di Taichung si gioca la finale per il terzo e quarto posto. In questo caso, sebbene Nicaragua cerchi a lungo di tenere la partita in equilibrio, tutto va secondo pronostico. Vittoria con ampio margine per la Corea del Sud che conquista così la prima medaglia di bronzo della storia per un Mondiale Under 21.Corea del Sud medaglia di bronzo 21U Baseball World Cup (WBSC)

Una partita storica anche per l’arbitro italiano Fabrizio Fabrizi che guida dietro il piatto di casa base. Comincia il Nicaragua con una valida dell’esterno destro Rizo (poi nominato nella quadra All Star del mondiale), ma i compagni non riescono a farlo avanzare. La Corea, al cambio campo, mette subito in chiaro le gerarchie: con due out e due ball a zero sul conto KOO spedisce la palla oltre il muro a destra e si va 1-0.

Il partente nicaragueño, Altamirano, resiste fino al quarto poi subisce due singoli consecutivi. È tempo per il rilievo Averruz, ma il suo impatto sulla partita è decisamente controproducente: due doppi back-to-back di KIM Juhyun e RA portano a casa 3 punti che spezzano le gambe alla squadra sudamericana.

Da quel momento in poi la Corea riesce ad amministrare senza pericoli, anche perché il nuovo avvicendamento sul monte, tra Averruz e Aburto, che sale al quinto, è letteralmente fatale. Comincia con una sequenza tremenda: doppio, errore difensivo, base ball e triplo a basi piene. La partita è di fatto in ghiaccio.

I coreani segnano altri due punti all’ottavo, Nicaragua prova tenere alto l’onore e finisce 10-4.

IL TABELLINO

I RISULTATI FINALI

LE STATISTICHE