Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

L'Italia Under 21 chiude in crescendo la preparazione al Mondiale di Taichung

da Taichung (Taiwan), Michele Gallerani

Un pareggio, una sconfitta e, infine, una vittoria. Si chiude così il cammino “amichevole” dell’Italia Under 21 verso la 21U Baseball World Cup. La squadra guidata da Guglielmo Trinci, dopo essersi addormentata tardi, mal digerendo la partita persa contro Taiwan, torna subito in campo e vince (4-0) contro la squadra universitaria di Taichung, in una mattina molto calda, umida e soleggiata. Un buon modo di chiudere la fase di preparazione, in attesa di esordire contro la Nuova Zelanda, venerdì 7 novembre, ore 12.30 (le 5.30 in Italia) allo stadio di Dou Liou, una sessantina di chilometri di distanza da Taichung.

IL CALENDARIO COMPLETO

C’è qualche cambiamento nella formazione titolare che affronta per la seconda volta gli universitari taiwanesi: restano fuori Mirco Caradonna e Davide Benetti (che poi entrerà al quinto), entrano Giovanni Garbella in campo esterno e Leonardo Colagrossi in terza base e il battitore designato è Alessandro Deotto. Per il resto tutto uguale, anche se poi, a partita in corso, c’è spazio anche per Mario Trinci e Luca Pulzetti.
I titolari sono: Alessandro Grimaudo prima base, Mattia Mercuri seconda base (Luca Pulzetti), Alberto Mineo ricevitore (sostituito da Mario Trinci), Federico Celli esterno sinistro, Giovanni Garbella esterno destro, Leonardo Colagrossi terza base (Davide Benetti), Sebastiano Poma esterno centro, Alessandro Deotto battitore designato , Freddy Miguel Noguera interbase; in pedana si alternano quattro lanciatori che, in totale, mettono in base solo 6 uomini, concedendo due basi ball e tre valide: Yomel Rivera e Gabriele Quattrini rimangono in no-hit fino a fine quinti (tre riprese il primo, due il secondo), chiudono Matteo Bocchi ed Enrico Varin.

La partita è inizialmente equilibrata, come quella di lunedì scorso, anche si gli azzurri vanno subito pesanti  nel box (valide di Grimaudo e Mercuri), senza però riuscire a concretizzare (3 rimasti sulle basi nelle prime due riprese, alla fine saranno nove).
Il primo punto arriva al terzo inning: base ball a Mercuri, doppio di Mineo che spinge l’interno dei Braves in terza e punto battuto a casa da un singolo di un altro degli “americani”, Federico Celli.

Alla quinta ripresa non riesce l’allungo: con un out e basi piene (ancora base ball a Mercuri e doppio di Mineo, più base ball a Celli), Garbella e Benetti non riescono a portare a casa punti.

Garbella si rifà al settimo: inizia la ripresa con un bel bunt valido sulla terza di Grimaudo; grande gioco diGiovanni Garbella, doppio e 3 rbi (MG-Oldmanagency) squadra di Pulzetti con un ottimo bunt  di sacrificio per l’avanzamento; basi ball consecutive per Trinci e Celli e poi doppio risolutivo “sparecchia basi” appunto di Garbella. Si concretizza così il 4-0 finale che dà morale e convinzione di poter combattere per un buon piazzamento mondiale.

IL MEDIA GUIDE AZZURRO

Giovedì 6 novembre è giornata di vigilia per la squadra italiana che, in mattinata, andrà a testare il campo dell’esordio, per un ultimo allenamento; mentre nel pomeriggio ci saranno alcuni appuntamenti ufficiali per il manager, Guglielmo Trinci, il capitano, Valerio Simone e Alberto Mineo, impegnati della conferenza stampa di presentazione della manifestazione, cui farà seguito la riunione tecnica. Poi, non resterà che attendere il momento del playball!

Nella foto di copertina Alessandro Grimaudo e Freddy Miguel Noguera chiudono una trappola (MG/Oldmanagency)