Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

La Gazzetta dello Sport pubblica una bella intervista a ‘Toro’ Rinaldi, fra la via Emilia e… il West

Le concitate ore del travagliato passaggio del Bologna calcio al gruppo canadese che fa capo a Joey Saputo, con la regia dell’avvocato newyorkese Joe Tacopina e la (attesa) americanizzazione del club rossoblu, sulla scia di quanto Pallotta & Co. hanno iniziato con la AS Roma hanno dato lo spunto ad Andrea Tosi per analizzare, sul numero in edicola mercoledì 15 ottobre della Gazzetta dello Sport, la tradizione sportiva che lega il capoluogo emiliano al continente nordamericano, con una bella intervista ad Alberto Rinaldi, bandiera storica del baseball bolognese.

Il popolare Toro racconta se stesso e la sua storia, la sua esperienza nel doppio A dei Cincinnati Reds, la carriera fra Parma e Bologna, la sua amicizia con Giacomo Bulgarelli e i grandi nomi a stelle e strisce passati sotto le due torri in diamante o sotto canestro.