Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Marten Gasparini nella storia: a Cervignano la cerimonia della firma con i Kansas City Royals

da Cervignano del Friuli (UD), Daniele Mattioli

Un applauso lunghissimo, interminabile, che, in pochi secondi, si tramuta in una standing ovation, una di quelle che tutti i presenti ricorderanno per molto tempo ancora. Alcune persone sono visibilmenteMarten Gasparini firma del contratto (CB-Oldmanagency) commosse, altre cercano di trattenere una qualche lacrima che inevitabilmente, ma anche giustamente scende dagli occhi. Il momento è storico: Marten Gasparini ha appena firmato un contratto da 1.3 milioni di dollari con la franchigia dei Kansas City Royals. L’interbase azzurro, classe 1997, ha appena battuto il record di firma nel mercato dei prospetti europei.

LA NOTA UFFICIALE SUL SITO DEI ROYALS

“Non mi è tremata la mano quando ho messo il mio nome sul contratto, sono stato deciso” ci dice subito dopo Gasparini che riusciamo a strappare dai suoi compagni di squadra, i quali lo stanno festeggiando a più non posso. Il prospetto azzurro ci racconta però che “un filo di commozione c’è inevitabilmente stato, anche perché ho pensato che in futuro non avrò più la possibilità di trascorrere tanto tempo con questi splendidi compagni di squadra nonché con le persone che ruotano intorno al mondo del Cervignano Baseball”.

La famiglia Gasparini (CB-Oldmanagency)In effetti l’evento è stato a dir poco splendido, curato nei minimi dettagli come solamente chi ha a cuore una persona ancor prima di un atleta può fare. La cerimonia di entrata in campo delle squadre giovanili e amatoriali della zona, così come i discorsi, brevi ma nello stesso tempo incisivi delle autorità politiche e sportive hanno permesso di capire il momento che si stava respirando. Spettacolare poi è stato quando Gasparini si è tolto la sua divisa numero 42 del Cervignano indossando quella dei Kansas City Royals con il suo nome scritto sulle spalle.

“Dopo averlo osservato per alcuni anni, abbiamo deciso di firmarlo sia perché ha mostrato delle abilità importanti in campo ma anche perché si vede che ha voglia di fare e di raggiungere gli obiettivi che si è preposto” commenta Rene Francisco, Assistente General Manager delle Operazioni Internazionali dei Kansas City Royals. Lo stesso dirigente della franchigia americana continua affermando che Marten “è un ragazzo già maturo nonostante l’età, con una famiglia che ha sani principi e che ha cuore il suo interesse”.

Dello stesso principio è il Presidente del Cervignano, Ricciarelli, il quale afferma che Gasparini “potrebbe comportarsi come una celebrità visto quanto gli sta accadendo ma che invece tiene i piedi per terra, dimostrando una maturità incredibile per un ragazzo di sedici anni”. Merito di questo atteggiamento è sicuramente da attribuire ai genitori i quali si sono detti molto contenti di quanto sta accadendo, ricordando di come il proprio figlio abbia iniziato a giocare a calcio prima di innamorarsi del baseball e dell’ambiente che gira intorno ad esso.

Gasparini che,come idolo ha Derek Jeter, storico capitano dei New York Yankees, per via del suoLa festa per Marten è iniziata CB-Oldmanagency) comportamento sempre impeccabile dentro e fuori dal campo nonché per lo stesso ruolo di interbase, proseguirà la sua carriera scolastica negli USA, dove avrà la possibilità di ottenere il diploma di High School, grazie ad un programma del General Education Department.

“Se sono qui, devo ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicini, la società del Cervignano e anche l’Accademia di Tirrenia, luogo fondamentale se si vuole raggiungere un traguardo come questo grazie ad allenatori come Bill Holmberg e Marco Mazzieri” dice Gasparini nelle battute finali della nostra intervista.

L’ultima frase però rispecchia il carattere del ragazzo che, nonostante la giovane età, sa già quello che lo attende in futuro. “Il sogno sta diventando realtà, ma questo è solo il primo passo”.
Il meglio deve ancora venire…

LA VIDEO-INTERVISTA A MARTEN GASPARINI   LA PHOTO GALLERY COMPLETA

Nella foto di copertina, il momento della firma sul  contratto di Gasparini (CB/Oldmanagency).