Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Si è chiusa la SportAccord Convention

da San Pietroburgo, Riccardo Schiroli

Si è chiusa a San Pietroburgo (Russia) la SportAccord Convention, nel corso della quale baseball e softball hanno ricevuto la notizia di essere ancora in lizza per un posto nel programma dei Giochi Olimpici del 2020. Gli altri 2 sport presi in considerazione sono lotta e squash.

Jacques RoggeIl Presidente del CIO Jacques Rogge ha incontrato i giornalisti venerdì pomeriggio, chiarendo che i Giochi del 2020 avranno: "Un programma di 28 sport e 300 eventi" e che non si prevede nessuna possibilità alternativa per inserire più di una disciplina al Congresso di settembre, in programma a Buenos Aires (Argentina).
Rogge ha anche consigliato agli sport in corsa di: "Confrontarsi con i membri CIO" e ha riconosciuto che tutte e 3 le presentazione avevano un eccellente: "Spirito. Il punto delle presentazioni non è avere un bel video o una serie di slide, ma trasmettere il concetto che la disciplina che si presenta è speciale".
Rogge, stimolato da una giornalista giapponese, si è congedato paragonando se stesso a un maratoneta: "Vedo la linea del traguardo e spero di superarla a settembre in buona salute".

In lizza per ospitare le Olimpiadi del 2020 ci sono (in ordine alfabetico): Istanbul, Madrid e Tokyo. La decisione sulla sede verrà presa a Buenos Aires,

Marius VizerSportAccord ha eletto, in chiusura di Convention, il suo nuovo Presidente: Marius VIzer (56 anni), ungherese nato in Romania e Presidente della Federazione judo. Succede all'olandese Hein Verbruggen.
Il programma con cui Vizer ha battuto il francese Bernard Lapasset (Presidente dell'International Rugby Union, IRB) ha al centro la proposta di organizzare i World Championships ogni 4 anni, coinvolgendo Federazioni nel programma e fuori dal programma dei Giochi.
Di fronte alle perplessità dello stesso Rogge e dell'ASOIF (l'Associazione degli Sport nel programma delle Olimpiadi estive), in virtù di un calendario giù piuttosto "congestionato", Vizer ha dichiarato: "Ovviamente, faremo tutto in accordo con le principali organizzazioni sportive del mondo".
La prima edizione dei World Championships sarebbe in programma nel 2017.