Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Il ritorno Alex Liddi in Major League

Il terza base azzurro di nuovo in Grande Lega. È la seconda chiamata in poche settimane gli italiani. Dopo Chris Colabello (con i Minnesota Twins), è il turno i Alex Liddi (Seattle Mariners) che torna in California, dove aveva risposto alla prima chiamata in Major League nel settembre 2011.

 LIDDI Alex grand slam (Otto Greule Jr/Getty Images/MLB)Per Liddi, dunque, l’opportunità di incrementare il numero di presenze in Major, al momento  ferme a 53. Il ventiquattrenne terza base di San Remo, dopo lo spring-training e il World Baseball Classic, che ha portato l’Italia a giocarsi i quarti di finale contro Repubblica Dominicana e Porto Rico, ha iniziato questa stagione  in Triplo A, con la divisa dei Tacoma Rainiers, con i quali, fino a questo momento, stava giocando con una media di .267 (9 fuoricampo, 37 punti battuti a gasa) in 50 partite giocate.

Per Alex, con il prima base titolare, Justin Smoak e l’altro prima base/esterno Michael Morse leggermente infortunati, vista la duttilità (da due anni infatti si alterna tra terza, prima e campo esterno), l’opportunità di giocarsi qualche chance con la casacca dei Mariners. Prima occasione a iniziare dalla sfida contro i San Diego Padres (la squadra di un altro azzurro, Chris Denorfia) a Petco Park.

IL COMUNICATO UFFICIALE (IN LINGUA INGLESE) DEI SEATTLE MARINERS