Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Mike Piazza ha pubblicato "Long shot", la sua autobiografia

di Riccardo Schiroli

Mike Piazza, coach di battuta della nazionale italiana, ha rilasciato una lunga intervista a MLB Network per presentare la sua autobiagrafia Long shot ("Il titolo fa riferimento al fatto che la mia carriera viene da lontano, visto che sono stato scelto molto tardi al draft. E anche, perchè no, per il fatto che ho battutoLonnie Wheeler spesso la palla molto lontano..."), che ha scritto con Lonnie Wheeler.

Piazza ha parlato del World Baseball Classic: "Siamo in un girone forte e siamo consapevoli del fatto che dobbiamo giocare al massimo, per avere delle possibilità. Ma l'Italia è una squadra competitiva: abbiamo superato il Canada al Classic 2009 e vinto gli ultimi 2 Europei".
Sembri molto entusiasta: "Mi sto divertendo molto, in questa esperienza con l'Italia, per cui ho giocato nel 2006 e di cui sono coach dal 2009. Il mondo diventa più piccolo, grazie a internet e alla globalizzazione, e la qualità del baseball internazionale cresce. La MLB dovrebbe continuare a investire in Europa, è un mercato da 600 milioni di abitanti".

Piazza e la moglie Alicia Rickter durante un soggiorno in Italia (Oldman)Sul suo libro Piazza ha detto: "Ho accettato di pubblicarlo perchè sono convinto che la mia vita sia stata molto interessante. Ho cercato di essere sincero e penso di esserci riuscito. Se a qualcuno non è piaciuto, va bene lo stesso. E' impossibile essere approvati da tutti".
Piazza dichiara nel libro di non aver mai usato steroidi: "E' ingiusto dare per scontato che ogni grande battitore abbia usato steroidi. Io ho preso integratori che si comprano al supermercato. Poi, è successo che io abbia preso sostanze cone Andro e Creatina, che poi sono state vietate, ma allora erano disponibili per tutti i giocatori. Ma gli steroidi mai. Non ho mai assunto sostanze illegali".

Piazza è rimasto deluso per non essere stato eletto alla Hall of Fame: "Certo che sì, se dicessi il contrarioMike Piazza al World Baseball Classic 2006 (Ratti-FIBS) sarei un bugiardo".
A Piazza sono mancati 98 voti per il quorum. Comunque, nessuno è stato eletto: "E' interessante. Ma io ho avuto molto consenso comunque e rispetto il metodo di elezione. Dopo tutto, anche Joe Di Maggio non è stato eletto al primo tentativo. Io sono veramente orgoglioso della mia carriera di giocatore".

Nell'epilogo del libro c'è anche il motivo per cui Mike Piazza ha deciso di scriverlo: "Anche se non sei la persona o il giocatore che gli altri vorrebbero che fossi, devi essere te stesso. Io sono stato davvero fortunato, ho avuto una grande carriera e una splendida vita. Questo è il mio messaggio".

L'INTERVISTA VIDEO in Inglese