Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Il messaggio augurale del Presidente federale Riccardo Fraccari al baseball e al softball italiani

Cari amici,

anche quest’anno siamo arrivati, correndo, con il fiato in gola, al termine di dodici mesi intensissimi. Questa fine 2012 ha però un significato particolare, poiché coincide con il termine di un quadriennio di lavoro e con grandi sfide all’orizzonte per i nostri sport, soprattutto in uno scenario estremamente preoccupante dal punto di vista economico per il nostro Paese e per lo sport in particolare.

Il Presidente FIBS Riccardo Fraccari (Ratti)In questi ultimi mesi siamo stati impegnati con il rinnovo delle cariche federali, le riunioni per il consuntivo di fine anno, quelle di programmazione per il nuovo anno e quelle con le società per la preparazione dei campionati 2013: un susseguirsi d’incontri e di attività che ci ha impegnati ininterrottamente fino ad oggi. 

Fra pochi giorni ci lasciamo alle spalle un 2012 faticoso e impegnativo, ma sicuramente esaltante, soprattutto per la riconferma della Nazionale maggiore di baseball sul trono d'Europa e, ancora una volta, per la conquista della Coppa dei Campioni da parte di un club italiano (la Fortitudo Baseball di Bologna). Nel softball la Nazionale Seniores ha fatto ulteriori passi avanti sulla strada del rinnovamento, partecipando al Mondiale canadese. Per non parlare dell’intensa attività internazionale svolta dalle Squadre Nazionali giovanili: la Juniores di baseball con la partecipazione al Campionato Mondiale in Corea, la Nazionale Cadetti che ha partecipato al Campionato Mondiale in Messico, le Ragazze che a Collecchio hanno conquistato quello che oggi è un vero e proprio titolo europeo. Poi la partecipazione delle Rappresentative azzurre nord, centro e sud, sia di baseball che di softball, al MondialHit, e i successi delle Selezioni regionali, con ben quattro che hanno conquistato il titolo continentale Little League: Friuli Venezia Giulia nella categoria Big League baseball, Emilia Romagna nella Senior, Lazio nella Junior, Lombardia nella Senior League softball.   

Nel messaggio di auguri del 2011 scrissi: “ Il CF, nella predisposizione del Bilancio 2012 da inviare al CONI ha tenuto conto di due punti fermi: l’impossibilità di aumentare sulle società alcun carico, considerando le difficoltà che le stesse incontrano nel reperire le risorse per svolgere la propria attività, e la necessità di non diminuire l’impegno sui settori giovanili e sui progetti di formazione.” È, per me e per il Consiglio Federale, motivo di soddisfazione aver pienamente attuato quanto ci eravamo prefissi. Certamente tutto si può migliorare e perfezionare, anzi dobbiamo farlo, ma oggi partiamo da dei dati di fatto concreti.

Siamo ora all'inizio di un quadriennio e quindi la Federazione vive il fondamentale quanto delicato momento della programmazione e della pianificazione. È insomma questo il momento delle scelte: sulla struttura dei campionati, sulla composizione degli staff delle nazionali, sulla guida degli organi tecnici di settore, sulla organizzazione e sul funzionamento di tutta la struttura federale, e tutto questo in un momento di grandi incertezze economiche. Scelte che dovranno tenere conto della realtà del momento, con lo scopo primario, come ho già detto più volte, di ridurre al massimo il peso sulle spalle delle società senza però sacrificare quanto abbiamo fatto fino ad oggi. Sono consapevole che le decisioni che prenderemo non avranno una condivisione unanime, ma decidere e fare scelte è il compito di chi è stato eletto dalle società alla guida del movimento. Ed è scontato che in democrazia nessuna decisione può essere presa senza aver ascoltato tutti. Ma il nostro compito è quello di sintetizzare i vari punti di vista e andare in una direzione che sia quella dell'interesse generale, che a volte può contrastare con il desiderio di qualche entità singola.
Quelli che abbiamo davanti sono quattro anni particolarmente impegnativi e difficili per lo sport italiano e quindi anche per il baseball e il softball, ma è anche vero che li affronteremo con la forza del lavoro svolto fino ad oggi e dei risultati ottenuti.

Continueremo a seguire con attenzione i settori giovanili, che sono la base per il nostro sviluppo e per il nostro futuro, e su questa linea il Consiglio Federale andrà avanti, con impegno, ovviamente compatibilmente con le risorse disponibili, attraverso la nascita delle Accademie Regionali: la tutela dei vivai giovanili ha per noi indiscutibilmente una rilevanza prioritaria.

Rafforzeremo il progetto delle franchigie inserendo quelle realtà che si sentiranno pronte a entrare nella IBL, e anche per questo abbiamo rimodulato il campionato facendo un piccolo passo indietro per potere farne due in avanti una volta che saranno migliorate le condizioni economiche e avremo aggiunto anche le grandi città come ad esempio Torino, Milano, Roma o Palermo, coinvolgendo così tutto il territorio nazionale. Lo stesso dicasi per il softball, e per questo abbiamo adottato il blocco delle retrocessioni. Il mondo femminile soffre però di una consistenza numerica di base limitata, ed è questo il problema centrale su cui dovremmo tutti assieme ragionare, per affrontarlo e risolverlo con serietà e concretezza.

Già con l'inizio dell'anno nuovo saremo nuovamente catapultati in impegni importanti come la partecipazione al World Baseball Classic, fonte di risorse per tutto il movimento, così come la programmazione di tutti gli altri campionati.

Ho voluto quest’anno dedicare queste riflessioni al futuro e non alla stagione che abbiamo alle spalle proprio perché vorrei trasmettervi la ferma volontà del CF di continuare a sostenere lo sviluppo dei nostri sport, nonostante le difficoltà che stiamo attraversando. Come ho detto alle società nelle riunioni di preparazione ai vari campionati, quest’anno sarà fatto ogni sforzo e verrà posta ogni attenzione per contenere al massimo le spese per i campionati e per lo svolgimento dell’attività, sperando che questa congiuntura cambi al più presto.

Alle società di vertice auguro di esprimere veramente il meglio del baseball e del softball di alto livello. A chi si occupa di attività giovanile auguro invece di essere in grado di produrre i protagonisti del nostro futuro.
Mi auguro che il 2013 sia l’anno durante il quale arriveremo a capire che l’unità di intenti è l’unica strategia vincente. Se condividiamo l’obiettivo da raggiungere e mettiamo in comune le nostre energie e risorse, certamente il futuro che ci attende potrà regalarci piacevoli sorprese, ma soprattutto rappresenterà una speranza, una motivazione per tutti ad andare avanti.

Desidero adesso ringraziare con affetto il Segretario Generale Marcello Standoli il quale, con il 31 dicembre lascerà il suo incarico e andrà in pensione. Sono certo che mancherà non solamente a me, ma a tutto il movimento, al quale aveva sempre dato la piena disponibilità e la sua attiva e costruttiva collaborazione. Sono certo però che rimarrà un grande amico di tutti noi.

A tutti voi e alle vostre famiglie auguro a nome mio personale e del Consiglio Federale un Sereno Natale ed un  Anno Nuovo di pace e ricco di cose belle.

 

Riccardo Fraccari

Presidente FIBS

Roma, 24 dicembre 2012

 

in copertina: still life di Corrado Benedetti-Oldmanagency