Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Fraccari: "Siamo orgogliosi del nostro lavoro e dei nostri successi"

da Parma, Michele Gallerani

20121208 Auditorium Paganini Galà dei Diamanti 2012 esterno (CB-Oldmanagency)

La Sala dell'Auditorium Paganini di Parma è piena nonostante l'abbondante nevicata che si è abbattuta su tutto il nord Italia nella giornata di venerdì. E il Galà dei Diamanti ha il suo prologo con le immagini più belle di una stagione, la 2012, che ha fatto sorridere, gioire e inorgoglire chiunque sia appassionato di questo sport. Il video del secondo successo Europeo consecutivo della Nazionale di Baseball, guidata da Marco Mazzieri, le immagini di tutte le Nazionali giovanili, di baseball e softball, e quelle dei titoli italiani, danno l'abbrivio emozionale di una giornata come sempre avvincente.
Sul palco, il Capo dell'Ufficio comunicazione della FIBS, Riccardo Schiroli annuncia che il saluto verrà portato dal Presidente della FIBS, Riccardo Fraccari e la festa può cominciare.

“Ci ritroviamo anche oggi come ogni anno, a festeggiare i risultati e i successi del baseball e del softball italiano – 20121208 Auditorium Paganini Galà dei Diamanti 2012 interno (CB-Oldmanagency)esordisce il Presidente Fraccari – l'incontro di oggi ha un significato molto particolare. Intanto perché si conclude un quadriennio che ha visto raccogliere i frutti di un lavoro duro. Quattro anni in cui la FIBS ha perseguito l'idea della valorizzazione della scuola italiana. Quattro anni faticosi che oggi celebriamo con grande orgoglio perché ci hanno permesso di raggiungere e confermare il valore del baseball e del softball italiano.
Abbiamo partecipato a manifestazioni internazionali con le rappresentative Under 12 e Under 15 e questo è motivo di vanto. Pochi sport in Italia riescono a partecipare a manifestazioni così importanti a livello internazionale, con squadre di ragazzi così giovani.
Ora cominciano altri quattro anni di lavoro, che sicuramente sarà altrettanto complicato e difficile. Iniziare nuovi progetti con l'attuale situazione economica non sarà facile, ma noi siamo abituati a lavorare in situazioni così e questa è una sfida che non ci spaventa. Abbiamo già iniziato in questi giorni con un lungo Consiglio Federale. La prima idea è quella di dare alle società la possibilità di lavorare cercando di contenere il più possibile i costi.
Credo quindi che il nostro lavoro stia prendendo il via partendo da un bicchiere mezzo pieno, perché nonostante le difficoltà economiche sono sicuro che il nostro baseball e il nostro softball avranno ancora grandi successi.
Chiudiamo un quadriennio di enormi soddisfazioni, ma sono sicuro che il trend non cambierà: continueremo su questa strada, avremo ancora grandi momenti felici, grazie al lavoro di tutte le nostre società e dei nostri atleti, continuando con orgoglio a perseguire il progetto della valorizzazione della scuola italiana”.

20121208 Nazionale Baseball sul palco Galà dei Diamanti 2012 (CB-Oldmanagency)Valorizzazione che in questi ultimi quattro anni ha avuto la sua massima espressione nelle vittorie della Nazionale di Baseball, che nel 2012 si è confermata ai vertici europei e ha scalato il ranking mondiale, collocandosi al nono posto. Marco Mazzieri e i suoi ragazzi salgono sul palco per raccogliere il giusto tributo, della città di Parma – che, rappresentata dall'Assessore allo Sport, Giovanni Marani, ha ospitato il Galà – e di tutto il movimento italiano. “I nostri successi – afferma il Manager azzurro, intervistato dal giornalista Gianluigi Calestani – arrivano da lontano: dal 2007 quando iniziammo il nostro percorso. Il presidente Fraccari ci ha dato grande fiducia, forse in maniera un po' incosciente, o forse con grande lungimiranza, ma ha avuto ragione. Un successo che va condiviso non solo con la squadra e il mio staff, ma anche con persone come il segretario Marcello Standoli (ndr oggi presente in una delle sue ultime apparizioni ufficiali) o Marina Lalli che sono fondamentali per la buona riuscita dei progetti che abbiamo in mente.
Quello di quest'anno all'Europeo è stato un successo incredibile. Un lavoro iniziato il 27 agosto e terminato con la vittoria in finale, che è stato coronato da una grande gioia. Questi ragazzi erano pronti ad affrontare qualsiasi situazione. Questi ragazzi hanno avuto una grande carica”.
Adesso arriverà il grande appuntamento del World Baseball Classic, con quali prospettive?
“Andremo con la miglior squadra possibile – risponde Marco Mazzieri – Dovrà diventare la più grande manifestazione mondiale e noi cercheremo di fare quello che abbiamo fatto nel 2009. Siamo in un girone molto competitivo (ndr Messico, Canada e Stati Uniti). L'impressione che abbiamo avuto nella recente riunione di Nashville è che ci vogliano competitivi ma non troppo, perché dopo non essere riusciti a vincere le prime due edizioni, gli americani vorrebbero vincerlo, ma noi, in una partita secca, possiamo battere chiunque, anche gli Stati Uniti”.

Pensare in grande aiuta a diventare sempre più grandi e la sfida lanciata da Marco Mazzieri si trasforma nel grande obiettivo del 2013.