Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Porto Rico trionfa alle Big League World Series

Porto Rico trionfa alle Big League World Series superando 7-3 in finale i padroni di casa di South Carolina al termine di una partita emozionante e cambiata dal fuoricampo da 3 punti di Alexis Cruz che ha permesso ai centroamericani di pareggiare lo svantaggio iniziale e dare il via alla rimonta della vittoria.

Arrivati in finale dopo aver battuto, rispettivamente, la selezione Latin-America e Central, Porto Rico e South Carolina non hanno fatto mancare lo spettacolo degno della partita che assegna il titolo della Big League. I padroni La squadra di Porto Rico vincitrice della Big League World Series 2012di casa, sostenuti dal loro pubblico, sono partiti forte sul lanciatore avversario Jimenez costretto a scendere dal monte nel corso della terza ripresa dopo aver subito 2 punti al primo inning, lancio pazzo e valida di McKnight, e con tutti i sacchetti occupati al terzo. Il rilievo portoricano Edgardo Rivera non ha un inizio migliore forzando a casa il 3-0 con una base ball. Ma si tratta dell’ultima occasione in cui South Carolina muoverà il punteggio. Dalla parte bassa della terza ripresa inizia la rimonta di Porto Rico guidata da Alexis Cruz che, con due compagni in base, batte il fuoricampo del pareggio (3-3). Una base ball, un errore della difesa ed il doppio di Olmeda valgono poi il vantaggio dei centroamericani.  E’ l’inizio della fine per South Carolina che solo nell’ultimo attacco, dopo aver subito altri 3 punti a cavallo di quinto e sesto (7-3), ha la chance di riaprire la gara. Yadile Cruz, lanciatore vincente, macchia la sua prestazione ad un solo out dalla fine dove mette corridori in prima e seconda. Il manager portoricano chiama prima sul monte Rosa ma con scarsi risultati, colpito, e poi Yamil Rivera che, con basi cariche, lascia al piatto Strickland regalando la vittoria finale a Porto Rico.

IL TABELLINO