Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Moretti: "L'ospitalità del Veneto ci ha garantito una grande Convention"

di Giorgio Moretti

A una settimana dalla conclusione della Italian Coach Convention è il momento di fare un bilancio di una manifestazione che ha fatto riscontrare una partecipazione all'altezza degli migliori edizioni. Sono state 436 le presenze e, salvo rarissime eccezioni, erano tutti tecnici di baseball e softball. Un ringraziamento va prima di tutto a questi che, in un momento di crisi, non si sono lasciati spaventare dall'affrontare le spese per non perdere un'occasione di aggiornamento tra le più importanti nel panorama formativo proposto dal Comitato Nazionale Tecnici (CNT). La maggior parte di loro, partecipando all'incontro con il Consiglio Direttivo del CNT, ha saputo dare inoltre un contributo importante sui temi della formazione e dell' inquadramento dei tecnici, che si sta adeguando a quanto proposto dal C.O.N.I. a livello europeo. Nell'incontro avuto con il direttivo, inoltre, i tecnici hanno anche saputo dibattere sul tema della loro rappresentanza nel Consiglio Federale.

Il parterre del Parc Hotel Paradiso ha visto sfilare inoltre ben 20 relatori, di cui 5 statunitensi. I relatori italiani erano guidati dai manager della nazionali maggiori Marina Centrone e Marco Mazzieri.
Tutti gli argomenti portati all'attenzione della platea sono stati oggetto di grande attenzione.

Questa del 2012 era la Convention che seguiva il debutto di un giocatore di scuola italiana nelle Major Leagues e le aspettative non sono andate deluse: la partecipazione di Alex Liddi ha fatto vivere un momento di emozione che credo resterà indelebile nella mente di tutti noi.

Ultimo ma non meno importante, merita una citazione il lavoro di chi si è adoperato per la riuscita dell'evento, in primo luogo il Presidente del Comitato Organizzatore Locale (e presidente della FIBS Veneto) Roberto Culicchi. E' stato un lavoro di prima qualità per efficienza e dedizione. Prendiamo esempio da questa, come base di partenza per le prossime edizioni.

Un particolare ringraziamento va naturalmente al gruppo che guida con me il Comitato Nazionale Tecnici e che ha dato prova, come al solito e da molti anni, di concretezza e affidabilità.

TUTTE LE IMMAGINI DELLA CONVENTION